Covid, la risalita dei contagi nel Carmagnolese: cento casi in più in una settimana

153

Le nuovi varianti del Covid risultano molto trasmissibili e “bucano” i vaccini: i contagi tornano in risalita quasi ovunque nel Carmagnolese, con oltre 100 positivi in più in sette giorni (+18%).

crescita contagi covid carmagnolese
Il dato dei contagi da Coronavirus è nuovamente in aumento in quasi tutti i Comuni dell’area carmagnolese (fonte: Regione Piemonte)

Una risalita così importante dei contagi da Covid-19 non si vedeva, nel Carmagnolese, da inizio gennaio, quando era però in arrivo la quarta ondata, quella numericamente peggiore di sempre per numero di persone colpite dal virus.

Oggi la situazione è differente rispetto ad allora in valore assoluto, ma i dati ufficiali fotografano una situazione finora sconosciuta negli ultimi due anni: a inizio estate, anziché crollare su cifre vicine allo zero, i postivi tornano a salire, anche in modo significativo.

Emergenza acqua a Carmagnola: i consigli del Comune, le preghiere dei parroci

Nella sola ultima settimana, infatti, sul territorio carmagnolese si annoverano oltre 100 casi in più, pari al +18% rispetto a sette giorni prima. Come detto, una crescita non ancora allarmante, ma chiaro indicatore di quanto dichiarato dal Governo e dagli esperti: sono in circolazione varianti del virus molto contagiose e in grado di “bucare” la copertura vaccinale, anche se in gran parte dei casi senza conseguenze troppo gravi per la salute.

Non dimentichiamo, però, che il Covid resta al momento la terza causa di morte tra le malattie in Italia -ha ricordato giusto ieri il ministro della Sanità, Roberto SperanzaPer questo la pandemia non si può ancora dire superata e i rischi non vanno sottovalutati“.

I ragazzi speciali di Angeli di Ninfa restaurano bambole per i bimbi in Ucraina

A livello territoriale, gli aumenti sono pressoché uniformi. Torna a salire anche il numero di contagiati a Carmagnola città, che torna a crescere dopo quasi due mesi di costante calo e supera nuovamente “quota cento”.

Tra i Comuni principali, solo a Vinovo questa settimana si registra una lieve flessione, che potrebbe però essere dovuta anche al fatto che in quel Comune vi era stata una crescita importante dei casi già sette giorni fa e ora il dato parrebbe assestarsi.

Guerra dei decibel a Carmagnola, il Comune interviene sul tema-rumore

Questo il dettaglio Comune per Comune per quanto riguarda i positivi al Coronavirusdati ufficiali Regione Piemonte aggiornati alle 18:30 di domenica 26 giugno 2022. Tra parentesi, la differenza percentuale in relazione alla popolazione residente rispetto alla rilevazione di un mese fa; in grassetto gli aumenti oltre lo 0,15%, in rosso quelli che superano la soglia di allerta del +0,25% indicata dal Governo.

  • Carmagnola 120 (+0,08% della popolazione)
  • Vinovo 114 (-0,05% della popolazione)
  • La Loggia 63 (+0,12% della popolazione)
  • Santena 56 (+0,04% della popolazione)
  • Poirino 53 (+0,04% della popolazione)
  • Carignano 51 (+0,13% della popolazione)
  • Racconigi 38 (+0,14% della popolazione)
  • Sommariva del Bosco 34 (+0,11% della popolazione)
  • Cambiano 34 (+0,05% della popolazione)
  • Villastellone 27 (+0,11% della popolazione)
  • Pralormo 21 (+0,48% della popolazione)
  • Castagnole Piemonte 16 (+0,18% della popolazione)
  • Caramagna Piemonte 14 (+0,05% della popolazione)
  • Casalgrasso 11 (+0,14% della popolazione)
  • Ceresole d’Alba 10 (+0,20% della popolazione)
  • Piobesi Torinese 8 (-0,03% della popolazione)
  • Lombriasco 6 (+0,57% della popolazione)
  • Pancalieri 6 (+0,15% della popolazione)
  • Virle 5 (+0,35% della popolazione)
  • Osasio 4 (invariato)
  • Polonghera 0 (invariato)

[Elaborazioni a cura dell’Osservatorio Covid-19 a cura della Redazione de “Il Carmagnolese”, su dati ufficiali della Regione Piemonte, riferite ai Comuni del territorio monitorati almeno settimanalmente a partire da settembre 2020 – Tutti i diritti riservati. Le percentuali fornite sono soggette a margine di errore e non rivestono alcun carattere di ufficialità]

Il cambiamento climatico provocherà nuove pandemie?