Guerra dei decibel a Carmagnola, il Comune interviene sul tema-rumore

342

Dopo diverse lamentele di residenti, il Comune di Carmagnola è intervenuto con alcune indicazioni in merito alle attività estive che creano rumore, soprattutto in orari serali e notturni. Previste multe fino a 10 mila euro.

rumore movida carmagnola
La pre-estate 2022 a Carmagnola è stata caratterizzata da lamentele e polemiche contro il rumore generato dalla movida e, in particolare, da alcune attività musicali da parte di locali e circoli [immagine di repertorio]
Con una lettera ufficiale inviata agli esercenti di pubblici esercizi, il Comune di Carmagnola è intervenuto sulla questione del rumore in fascia serale e notturna causato da attività di svago, ricordando alcune norme previste nei regolamenti cittadini.

La tutela dall’inquinamento acustico è uno degli aspetti prioritari nella qualità della vita delle persone“, si legge nella missiva che è stata fatta recapitare a bar, circoli e simili, sottolineando come questo inizio d’estate abbia già visto diverse lamentele presentate all’Amministrazione da parte di residenti di varie zone della città.

Giovedì sotto le stelle a Carmagnola, ecco gli appuntamenti dell’edizione 2022

Le zone acustiche in cui è suddiviso il territorio comunale devono essere rispettate: occorre pertanto che ogni attività verifichi che le emissioni sonore prodotte rientrino nei valori limiti previsti dall’apposito piano di classificazione“, sottolineano l’Ufficio tecnico e la Polizia municipale.

Nella lettera viene ricordato che il superamento dei limiti massimi di rumorosità può essere punito con multe fino a 10 mila euro; si fa anche notare che i gestori dei locali sono tenuti a far rispettare la quiete pubblica agli avventori, a rischio di sanzioni da 25 a 500 euro.

Giornata Internazionale di Sensibilizzazione sul Rumore, l’inquinamento acustico ha gravi effetti anche sulle piante

Il Comune fa notare che è anche possibile chiedere una deroga semplificata qualora si tratti di attività “una tantum”: non oltre i 30 giorni all’anno, se lo svolgimento rientra tra le 9 e le 22; un massimo tre sere all’anno per la fascia tra le 22 e le 24. In altri casi è invece possibile seguire la via della richiesta di deroga ordinaria.

Per ulteriori informazioni sulle emissioni acustiche è possibile rivolgersi all’Ufficio Ambiente (telefono 011-9724258 o 384) mentre per le questioni organizzative commerciali occorre far riferimento all’Ufficio Commercio (telefono 011-9724257).

La Mura: “stare insieme e far ripartire il commercio di Carmagnola”