Dalla Regione Piemonte un bando per rilanciare micro, piccole e medie imprese

538

La Regione Piemonte ha stilato un nuovo bando per rilanciare le micro, piccole e medie imprese del territorio attraverso l’aumento della loro capitalizzazione.

Dalla Regione Piemonte un bando per rilanciare micro, piccole e medie imprese

La Regione Piemonte ha redatto un bando per il sostegno delle micro, piccole e medie imprese del territorio che sono state particolarmente colpite dal Covid-19 attraverso l’emanazione di contributi a fondo perduto.

Per potersi candidare, le imprese devono essere società di capitali con sede di investimento attivo e operativa in Piemonte, costituite da almeno un anno e provviste di un bilancio chiuso e approvato.

In particolare, le attività a cui il contributo è riservato sono di tipo manifatturiero (codici ADECO da 10 a 33.20.09 ad eccezione del 10.2 e 25.4), di costruzioni (codici ADECO da 41 a 43.99.09) e i servizi di comunicazione e informazione (esclusivamente con codice ADECO 62).

L’aumento del capitale previsto varia dai 50 mila euro ai 250 mila euro e avviene tramite versamenti in conto aumento capitale. Il contributo a fondo perduto deve avere un valore massimo di 62.500 euro ed equivale al 30%, per aumenti di capitale compresi tra 50.000 e 150.000 euro, o al 25%, per aumenti di capitale compresi tra 151.000 e 250.000 euro.

Il contributo può essere utilizzato in attività ben definite: ammodernamento e/o innovazione processo/prodotto, riconversione della produzione industriale, diversificazione dell’attività tipiche, azioni di riorganizzazione del lavoro e piani di internazionalizzazione, comunicazione e pubblicità. Al contrario, non può essere usato per scopi finanziari o speculativi.

É obbligatorio usufruire dell’agevolazione entro un anno dalla data di erogazione con possibilità di proroga di sei mesi.

Per richiedere l’agevolazione, è necessario inviare la propria candidatura dalle ore 9 di domani, lunedì 29 marzo 2021, al 31 dicembre. La domanda deve essere presentata per via telematica sulla piattaforma Sistemapiemonte.

Alla richiesta sarà necessario allegare diversi documenti tra cui la copia della delibera dell’assemblea dei soci presso il notaio, la relazione tecnico-economica riferita al programma in questione e i dati di bilancio dell’ultimo esercizio chiuso.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il bando pubblicato sul sito della Regione Piemonte.