Dalla Spagna a Carmagnola per conoscere Michele Magone

733

Sindaco Gaveglio e don Giancarlo Avataneo hanno incontrato una delegazione salesiana dalla Spagna: «Campobosco passerà a Carmagnola per Michele Magone».

«Verremo a Carmagnola per rendere un omaggio a Miguel Magone». Sono le parole della delegazione salesiana di Spagna e Portogallo, che oggi, lunedì 26 marzo, ha fatto tappa in Collegiata. Il gruppo è in Italia per preparare il «Campobosco 2018», un grande campo estivo salesiano per ragazzi dai 20 ai 22 anni.

Ad agosto circa 500 giovani spagnoli e portoghesi arriveranno a Torino nei luoghi simbolo di san Giovanni Bosco. «Vogliamo ricordare in particolare quei ragazzi che sono stati più vicini a san Giovanni Bosco», ha spiegato il gruppo. «Valorizzeremo quindi anche la figura di Michele Magone. È un personaggio in cui i giovani oggi si rispecchiano molto. Ecco perché Carmagnola è molto famosa nel mondo salesiano».

campobosco michele magone carmagnola
Il gruppo insieme al sindaco Ivana Gaveglio e monsignor Giancarlo Avataneo

Dall’incontro con il sindaco Ivana Gaveglio e il parroco della Collegiata monsignor Giancarlo Avataneo sono emerse le prime anticipazioni: «Arriveremo in città la sera di giovedì 2 agosto e passeremo davanti alla stazione, dove in una “fredda sera d’autunno”  l’incontro che cambiò la vita di Magone».

Ma il passaggio in città vuole essere più di una semplice formalità: «cerchiamo anche uno spazio all’aperto per un momento di festa» hanno anticipato gli ospiti. Concluderanno infine la visita con «un momento di “buonanotte” finale in Collegiata».

Ulteriori approfondimenti sul numero cartaceo di aprile de Il Carmagnolese.