Carmagnola, esenzioni per le associazioni sportive dilettantistiche

364

Vista la crisi generata dall’emergenza Covid-19, il Comune di Carmagnola ha approvato alcune esenzioni per le associazioni sportive dilettantistiche del territorio.

esenzioni associazioni sportive carmagnola foto di repertorio
Le ASD carmagnolesi sono state esonerate dai costi di affitto delle palestre per quattro mesi; esenzioni anche per i campi da calcio [foto di repertorio]
La Giunta comunale di Carmagnola ha deliberato l’approvazione di alcune esenzioni a favore delle Associazioni Sportive Dilettantistiche (ASD) che sono state fortemente colpite dall’emergenza Covid-19.

Le associazioni hanno dovuto infatti interrompere le proprie attività, con conseguente perdita degli introiti, trovandosi comunque a dover sostenere le spese fisse per la gestione delle attività e dovendo rimborsare, in molti casi, una frazione delle quote associative annuali già versate per il periodo di chiusura o prevedendo l’emissione di voucher di pari importo da fruire nel corso della prossima successiva stagione.

In relazione all’eccezionalità della situazione verificatasi e della conseguente necessità di far fronte alla crisi economica che molte Associazioni Sportive Dilettantistiche si trovano ad affrontare, e considerando l’importante ruolo sociale svolto da tali realtà, in particolare nei confronti della popolazione giovanile, l’Amministrazione ha deliberato di esentare dal pagamento dell’affitto delle palestre scolastiche comunali le Associazioni che hanno utilizzato questi spazi nei mesi di gennaio e febbraio, giugno e luglio“, spiegano dalla Giunta.

L’agevolazione si estenderà a tutto il 2020, con l’esenzione della corresponsione degli affitti per i mesi da settembre a dicembre della prossima stagione sportiva.

Allo stesso modo, le associazioni sportive che gestiscono i campi da calcio di via Novara e via Mussetti saranno esentate dal pagamento di parte delle utenze dell’anno 2020.

In totale gli introiti cui il Comune rinuncia equivalgono a circa 10.000 euro.

Commenta l’assessore allo Sport, Massimiliano Pampaloni: “Esentando le associazioni dal pagamento dalle tariffe orarie di affitto delle palestre, che peraltro sono già tra le più basse della Città metropolitana di Torino, diamo un aiuto concreto alle ASD che sono state fortemente colpite dall’emergenza Covid. Riteniamo importante sostenere le associazioni del territorio affinché possano proseguire le attività, in particolare rivolte ai giovani, che sono state sospese per mesi. Ci auguriamo che questo provvedimento possa alleviare la difficile situazione che stanno attraversando molte realtà sul nostro territorio“.