Ex Statale 20, Legambiente “Il Platano” critica il progetto provinciale

956

Legambiente critica il progetto per l’adeguamento funzionale dell’ex Statale 20 tra Carmagnola e Carignano: “nessuna attenzione alla mobilità dolce”.

Legambiente ex Statale 20
Il tratto dell’ex Statale 20 tra Carmagnola e Carignano, compreso il ponte sul Po, sarà oggetto di riqualificazione: per Legambiente, però, si è persa l’occasione di creare anche infrastrutture per la mobilità ciclistica e pedonale

Ci spiace constatare come non sia stata prevista la realizzazione di una pista ciclabile che permetta la percorrenza sicura in bicicletta della pericolosa tratta tra Carignano e Carmagnola“: così Valentina Chiabrando, presidente del Circolo di Legambiente “Il Platano”, critica il progetto commissionato dalla Città Metropolitana di Torino per l’adeguamento funzionale dell’ex Statale 20, nel tratto tra la Provinciale 142 e l’abitato di Carmagnola, incluso il ponte sul Po.

Nonostante il Piano Paesaggistico della Regione Piemonte preveda esplicitamente di favorire l’uso pedonale o ciclabile dei percorsi sulla viabilità storica, non vediamo il minimo accenno a questi intenti nel progetto definitivo -sottolineano dal Circolo locale di Legambiente- In tutta la corposa documentazione progettuale la parola “ciclabile” è citata tre volte e non è nemmeno ben chiaro se il ponte sul Po sarà attraversabile in sicurezza a piedi e in bicicletta“.

Si valuta l’allargamento dell’ex Statale 20 tra Carmagnola e Carignano

L’Associazione ambientalista critica anche la scelta di mantenere l’accesso veicolare al posteggio di fianco al ponte: “un’area che, ogni anno, i nostri volontari ripuliscono dai rifiuti, frutto di una fruizione poco rispettosa dell’ambiente favorita proprio dal facile accesso veicolare e dal parcheggio selvaggio di auto che spesso ne impedisce anche la percorrenza a piedi e in bicicletta e provoca incidenti“.

Chiabrando rilancia quindi sul tema della mobilità dolce, anche a livello sovracomunale: “Per incrementare l’utilizzo della bicicletta, non solo come mezzo per lo svago ma anche per la mobilità tra comuni, è necessario progettare e costruire infrastrutture adeguate e sicure protette dalle automobili e dai grossi camion -dichiara- Mentre gran parte dei paesi europei da anni ha intrapreso con successo questo percorso a quanto pare da noi l’intento non è nemmeno preso in considerazione“.

Legambiente “Il Platano” denuncia anzi la possibilità che la percorrenza dell’ex Statale 20 possa essere addirittura vietata alle biciclette, analogamente a quanto già in vigore sulla circonvallazione di Carignano: “Ai malcapitati ciclisti che vorranno recarsi da un Comune all’altro su due ruote non resterà altro che cercare scomode e mal curate carrarecce di campagna“.

Nuove piante a Carmagnola, grazie a IC3, Legambiente e Comune