Festa delle biblioteche, tre incontri a Piobesi sulla tutela ambientale

534

Sabato 25 settembre Piobesi Torinese ospiterà tre incontri per la Festa delle biblioteche di SBAM. Due gli appuntamenti al parco del castello per bambini e famiglie, uno alla chiesa dello Spirito Santo per parlare del pensiero ecologico e del suo legame con Piobesi.

festa delle biblioteche Piobesi
La chiesa dello Spirito Santo a Piobesi Torinese, sede della conferenza sul pensiero ecologico e sulle sue origini in relazione proprio al territorio e alla storia piobesina. Appuntamento per sabato 25 settembre ore 17.

Sabato 25 settembre 2021 è la giornata dedicata alla Festa delle biblioteche dell’area sud-ovest di SBAM (Sistema Bibliotecario Area Metropolitana torinese): anche Piobesi Torinese aderisce all’evento con appuntamenti eterogenei, per bambini e per adulti, seguendo una tematica comune.

I temi di questi incontri sono ispirati anche dagli obiettivi di tutela ambientale promossi dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto dai governi dei Paesi membri dell’ONU -comunica l’Amministrazione comunale nel presentare il progetto.

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile: l’impegno delle Nazioni Unite per salvare il Pianeta entro il 2030

Al mattino, a partire dalle 10:30 il parco del castello di Piobesi ospiterà la Festa dei nuovi nati, dedicata ai bambini e alle bambine del 2020 e ai loro genitori, per dare loro il benvenuto nella comunità dei lettori con un libro in dono e con la presentazione del progetto nazionale “Nati per leggere”. All’incontro parteciperanno Anna Peiretti, esperta di lettura ad alta voce, e Sara Rabbia, dottoressa pediatra a Piobesi.

Al pomeriggio alle 16:30 un altro evento per i più piccoli sarà sempre organizzato nel parco del castello. “Un albero di libri” è il titolo dell’appuntamento con BombettaBook, promotore di lettura e storie; l’invito è rivolto alle famiglie con bambini e bambini tra i tre e i sette anni.

La prenotazione è obbligatoria e si può contattare il numero 011-9657846 o l’indirizzo di posta elettronica biblioteca@comune.piobesi.to.it; i posti sono limitati. In caso di maltempo questi primi due eventi verranno spostati nei locali della biblioteca civica: sarà perciò necessario che i genitori e gli accompagnatori dei bambini abbiano con sé il Green Pass.

Biodigestore a Piobesi: dove eravamo rimasti?

Alle 17 un ultimo incontro chiuderà la festa delle biblioteche a Piobesi: cambia anche la località, perché dal castello si passerà alla chiesa dello Spirito Santo, in piazza Paracleto 3. “Dal castello di Piobesi Torinese: le origini del pensiero ecologico” è il titolo della conferenza che ha come oggetto la figura di George Perkins Marsh, ambasciatore statunitense che soggiornò proprio nel castello piobesino nel 1863, nonché autore del libro “Man and Nature“; quest’anno ricorre il 220° anniversario dalla sua nascita.

Per l’occasione sono invitati Marco Baltieri, segretario dell’Associazione Tutela Ambienti Acquatici e Ittiofauna (ATAAI) di Luserna San Giovanni; Fulvio Bussano, ex sindaco di Piobesi; Filippo Gautier di Confiengo, attualmente consigliere comunale che ha sempre seguito l’argomento, anche partecipando a conferenze; e Rinaldo Merlone, piobesino, ex dirigente scolastico, in passato ha anche lavorato per la Commissione Italiana Unesco su incarico del Ministero degli Esteri e ha insegnato all’estero. Moderatrice dell’incontro è Paola Ponzio, anche lei piobesina e docente di scienze naturali.

Papa Francesco, un ecologista nella predica e nella pratica

L’idea è nata dall’anniversario dei 220 anni dalla nascita di George Perkins Marsh e parlando con Marco Baltieri abbiamo pensato di riflettere su questa ricorrenza perché, dal punto di vista scientifico, l’opera “Man and Nature” e tutti gli studi che lui ha realizzato lo possono definire come un precursore dell’ambientalismo. Marsh è stata una figura poliedrica: non è un ecologo e, essendo lui un ambasciatore, ha avuto anche un importante ruolo politico nell’epoca in cui è vissuto: per questo saranno presenti Rinaldo Merlone, Fulvio Bussano e Filippo Gautier di Confiengo -spiega la moderatrice dell’evento Paola PonzioL’obiettivo è richiamare l’attenzione su questo testo che è una pietra miliare nella nascita del pensiero ecologico; inoltre è stato scritto in parte anche durante il soggiorno qui a Piobesi, quindi bisogna pensare al contesto del castello e alle gite che ha fatto nei dintorni. Si tratta di un’opera importante perché dimostra che la superficie terrestre è modificata dall’uomo: Marsh ha studiato il degrado dell’ambiente per effetto dell’intervento umano. E questo ci è sembrato quanto mai attuale: se pensiamo alle relazioni tra uomo, società e ambiente, e ai problemi derivati dall’impatto delle attività sui boschi e al cambiamento climatico si nota quanto sia attuale il suo pensiero“.

Anche per questa conferenza è necessaria la prenotazione, che si può effettuare utilizzando i contatti della biblioteca riportati in precedenza; sarà anche obbligatorio esibire la certificazione verde per poter partecipare.

Green Pass, la biblioteca di Piobesi comunica alcuni aggiornamenti