Karate: la palestra Morevilla-Olimpia si allena online

397

Gli atleti della palestra di karate e arti marziali Morevilla-Olimpia di Carmagnola si allenano online. Intervista al presidente della società sportiva, Alessandro Cauduro.

karate morevilla lezioni online
Alessandro Cauduro prepara le videolezioni online di karate all’interno della palestra Morevilla-Olimpia di Carmagnola

In questi ultimi mesi anche lo sport è stato messo a dura prova a causa delle disposizioni di allontanamento sociale ma, grazie all’impegno e alla voglia di fare molte associazioni sportive, è stato trovato il modo di garantire la preparazione atletica degli allievi, restando così uniti seppur distanti.

Anche la palestra carmagnolese di karate e arti marziali “Morevilla-Olimpia, a causa di questa situazione di emergenza, ha dovuto re-inventarsi, svolgendo gli allenamenti tramite lezioni virtuali online.
“Il Carmagnolese” ne ha parlato con il presidente Alessandro Cauduro.

Qual è lo scopo delle videolezioni e come le avete organizzate?
Le videolezioni ci permettono di non perdere il contatto con gli allievi, soprattutto con i più piccoli e, cosa non meno importante, sono utili a spronarli a rimanere attivi e a non perdere la forma fisica acquisita dopo mesi di lavoro, fattore estremamente importante per gli agonisti. Le attività sono state programmate dal lunedì al sabato in diverse fasce orarie, per permettere a tutti gli allievi di potervi partecipare. La durata della lezione è di 40 minuti, sufficienti per poter impostare un allenamento efficace.

Essendo il karate uno sport da combattimento, come avete aggirato il problema della distanza?
Lavoriamo eseguendo le tecniche fondamentali a vuoto, concentrandoci sia sul perfezionamento dei movimenti sia sulla prontezza dei riflessi. Dopo le prime difficoltà iniziali, tra cui la necessità di adattare gli allenamenti alla realtà casalinga, stiamo progredendo in maniera eccellente, garantendo così agli allievi un adeguato mantenimento della preparazione atletica in vista di un, seppur lontano, ritorno alla normalità.

Come hanno risposto gli allievi a questa modalità di allenamento virtuale?
Ho ricevuto un feedback piuttosto positivo: i bimbi, in particolare, ne sono rimasti entusiasti. È un modo per intrattenerli durante la giornata e per permettere loro di rimanere in contatto con gli amichetti. Trovo che sia molto importante, inoltre, cercare di trasmettere soprattutto ai più piccoli un senso di normalità in questo momento complicato.

Questione gare: ci sono novità in vista?
È in via di sperimentazione la prima competizione nazionale online dedicata al kata. Il kata è una delle due specialità del karate e consiste in un combattimento reale contro più avversari immaginari. Per gli atleti sarà quindi sufficiente pubblicare un loro video sulla piattaforma dedicata per poter gareggiare. Sto attendendo dagli enti competenti maggiori informazioni a riguardo, per poter permettere ai nostri allievi la partecipazione a tale competizione.

Matilde Arese