La prima raccolta per l’Ucraina a Carmagnola si è rivelata “molto positiva”

281

La raccolta di beni di prima necessità per l’Ucraina, organizzata a Carmagnola da alcune associazioni locali, ha ricevuto un’accoglienza molto positiva. “Ha colpito la solidarietà dei bambini”, dicono dalla Fondazione di Comunità di Carmagnola.

Sono stati donati beni di prima necessità e generi alimentari, ma anche peluche, accompagnati dai biglietti dei bambini.

Ha avuto un grande successo l’iniziativa “Raccolta per l’Ucraina” a Carmagnola, a cui hanno preso parte la Fondazione di Comunità di Carmagnola, l’Associazione Karmadonne, l’Associazione Crescere insieme, la Consulta Giovanile Carmagnolese, il Sermig di San Bernardo, il III Istituto Comprensivo di Carmagnola e Villastellone e il Centro d’ascolto “Il samaritano”.

Si è rivelata importante la partecipazione di oltre cinquanta volontari, che hanno smistato gli oggetti donati e aiutato nella catalogazione.

Siamo rimasti molto colpiti dalla partecipazione della Comunità carmagnolese, in particolare di quella dei giovani -spiega Serena Corongi, addetta alla comunicazione della Fondazione di Comunità di CarmagnolaCi hanno sostenuto non solo con il trasporto e lo smistamento del materiale, ma anche coinvolgendo la Consulta Giovanile e lavorando da volontari“.

carmagnola raccolta per ucraina
Un momento della raccolta per l’Ucraina svoltasi a Carmagnola

Si è rivelato fondamentale anche il coinvolgimento delle associazioni locali; un ringraziamento particolare va all’Associazione Karmadonne, che ci ha dato gli spazi per la colletta e che ci ha permesso di svolgere tutto in sicurezza e all’aperto“, sottolineano gli organizzatori dell’iniziativa solidale a favore della popolazione ucraina colpita dalla guerra.

Aggiunge Pino Mandarano, presidente del Centro di Ascolto Il Samaritano: “Il gesto di solidarietà ha permesso di portare tre furgoni di materiale al Villaggio globale del Sermig, a Cumiana. Come associazione, abbiamo raccolto il denaro necessario per acquistare pasta, riso, tonno, olio e cibo in scatola; inoltre, abbiamo messo a disposizione il furgone per trasportare le donazioni del I Istituto Comprensivo di Carmagnola.

“L’iniziativa si è rivelata un successo -spiegano dal Centro di ascolto “Il samaritano”-È stata una grande opera di solidarietà e un segnale forte contro la guerra”.

Che cosa è stato donato?
Siamo riusciti a raccogliere tutti i beni necessari, dai generi alimentari ai prodotti di igiene femminile. Ci ha colpito il gesto di numerosi bambini, che hanno donato i peluche e li hanno accompagnati con bigliettini. Si è trattato di un gesto spontaneo e solidale.

L’esperienza si ripeterà?
L’iniziativa è stata accolta positivamente dalla Comunità, ma l’organizzazione ha richiesto un grande sforzo. rimaniamo aperti a collaborazioni future, nonostante sia ancora difficile dare una risposta certa.

Mondo in Cammino: aggiornamenti e raccolta fondi per l’Ucraina