L’Arcivescovo Nosiglia in visita alle parrocchie di Carmagnola: crescere su missione, formazione e comunità

220

L’Arcivescovo di Torino mons. Cesare Nosiglia ha visitato nella serata di mercoledì 3 maggio le parrocchie dell’Unità pastorale 53 di Carmagnola. Accolto nella struttura della chiesa Beata Enrichetta di borgo Salsasio, Nosiglia ha voluto incontrare i sacerdoti, i religiosi e l’intera comunità cristiana carmagnolese, con un invito particolare ai giovani ed educatori. All’invito ha risposto una delegazione di adolescenti delle sette parrocchie cittadine e un più nutrito numero di insegnanti, catechisti, animatori e collaboratori. Alla presenza di don Luca Ramello, carmagnolese di nascita e responsabile dell’Ufficio pastorale giovani della diocesi, i giovani hanno partecipato ad un momento formativo conclusosi con question time rivolto all’Arcivescovo. Per gli adulti invece, la serata è stata preziosa occasione per riflettere e dialogare con il pastore della diocesi di Torino su tre temi: missione – cosa le parrocchie fanno all’esterno – formazione e comunità. Su quest’ultimo concetto, Nosiglia ha ribadito l’importanza di essere uniti all’interno della propria parrocchia per ambire ad esserlo sempre più con le altre.