Le nuove attività e i progetti della Compagnia del Buon Teatraccio

919

La Compagnia del Buon Teatraccio di Carmagnola illustra i propri progetti futuri, con uno sguardo alle esperienze e ai laboratori più recenti.

Compagnia del buon Teatraccio
la Compagnia del Buon Teatraccio è nata grazie agli studenti del Baldessano-Roccati che, dopo il diploma, hanno deciso di continuare a recitare, pur rimanendo vicini alla compagnia d’istituto.

Alcuni membri della Compagnia del Buon Teatraccio di Carmagnola -nata grazie alla passione di alcuni ex studenti del “Baldessano Roccati- raccontano la propria esperienza da attori, sceneggiatori e registi dilettanti, senza trascurare progetti a breve e lungo termine.

Sono entrata nella Compagnia dopo la fine delle scuole superiori, poiché recitare è sempre stato un mezzo per divertirmi e conoscermi meglio -spiega Letizia Lucco, una delle attrici- Purtroppo, a causa dell’emergenza sanitaria, non è stato possibile fare le prove ed è stato cancellato ogni spettacolo in programma”.

Nasce a Carmagnola la Compagnia del Buon Teatraccio

Ora il gruppo cerca di ripartire dopo il Covid“Non è stato un periodo positivo: molte persone hanno lasciato la Compagnia ed è stato difficile esprimere la nostra creatività senza andare in scena -prosegue Letizia- Tuttavia, ci è sembrato un compromesso interessante avviare un podcast, caricato su Spotify durante la zona rossa, per riuscire a mantenerci allenati. Siamo rimasti in circa una decina, divisi tra attori, sceneggiatori, addetti alla regia e alla produzione“.

Interviene Diego Valle, vice presidente: “C’è anche un Direttivo, che si occupa degli aspetti più tecnici, mentre i testi sono curati dal gruppo di scrittura, sia nel caso di rielaborazioni, sia di idee originaliGli sceneggiatori si stanno dando da fare per finire entro gennaio, così da andare in scena a fine aprile. Al momento, stiamo riprendendo le attività a cui ci dedicavamo prima, con l’aggiunta di laboratori teatrali aperti al pubblico”.

Qual è lo scopo di questi laboratori? “I laboratori sono stati ideati per permettere agli attori di rimettersi in gioco gradualmente, riabituandosi a recitare, e per far conoscere la Compagnia alle persone interessate -continua il presidente della compagnia, Marco ToniettoÈ anche un modo per mostrare ciò che è stato imparato durante corsi estivi, nonostante si tratti di recitazione a livello amatoriale“.

Carignano: DonneInsieme avvia un progetto teatrale

Un primo esperimento è stato fatto qualche tempo fa, coinvolgendo solo i membri, e si è rivelato un successo. “Vorremmo ora organizzare un incontro ogni due settimane, con un focus diverso di volta in volta, per un totale di cinque appuntamenti, fino a dicembre; se il progetto riuscisse, ripartirebbe nel 2022. I laboratori teatrali includono esercizi di respirazione, postura e dizione, senza tralasciare il lavoro sui testi e sulla voce”.

Quali sono i progetti, sul breve e sul lungo termine, della Compagnia del Buon Teatraccio? “Sono in programma delle collaborazioni con il Gruppo Teatro Carmagnola, con cui abbiamo già lavorato: alcuni nostri attori hanno recitato con loro e un loro regista ha diretto un nostro progetto -conclude Tonietto- Ci interesserebbe coinvolgerli nello spettacolo di aprile: stimiamo molto i loro attori, che hanno una grande esperienza. Uno degli obiettivi a lungo termine della compagnia sarebbe collaborare con realtà esterne a Carmagnola, dopo esserci stabilizzati all’interno della città“.

Un nuovo anno di attività del Teatro dei Pari nelle scuole di Villastellone