Il Gruppo Teatro Carmagnola presenta la mostra “50 anni di palcoscenico”

244

Dal 27 al 31 agosto a Carmagnola è prevista una mostra per celebrare mezzo secolo di attività del Gruppo Teatro, il cui primo spettacolo andò in scena nel 1971.

mostra gruppo teatro carmagnola
Il Gruppo Teatro Carmagnola celebra con una mostra i primi 50 anni di attività

Dal 27 al 31 agosto 2021 la chiesa di San Rocco, in orario Fiera, ospita la mostra “50 anni di palcoscenico”, dedicata al mezzo secolo di attività del Gruppo Teatro Carmagnola, per riviverne le emozioni attraverso le immagini, le voci, i ricordi di chi è stato sul palco oppure dietro le quinte.

Il primo spettacolo rappresentato a Carmagnola, nel dicembre 1971, è stato “L’eccezione e la regola” di Brecht. Da lì, un crescendo di successi, con 32 spettacoli in italiano, 38 in piemontese, 844 repliche, 165 premi, quasi 200 persone che in 50 anni hanno fatto parte del gruppo.

«Ogni rappresentazione ha lasciato ricordi speciali, da condividere con attori, tecnici, attrezzisti, registi, autori, coreografi, costumisti, truccatori –commenta Michele “Mino” Canavesio, presidente del GTC, ripercorrendo gli ultimi cinque decenni- La vera magia del teatro è proprio la condivisione: non c’è spettacolo che possa riuscire per merito del singolo; al contrario, è l’equilibrio del gruppo, nel quale ognuno cerca di svolgere il proprio compito al meglio, a garantire il buon esito dell’esibizione».

En plein per il Gruppo Teatro a Moncalieri

Da non dimenticare, inoltre, l’impegno formativo dei corsi di teatro all’Unitre e nelle scuole superiori cittadine, le collaborazioni con le associazioni cittadine e il supporto organizzativo e la rappresentazione di eventi a carattere storico-artistico.

«Il teatro non ha età, non ha genere, vive grazie alla dedizione di tempo ed energie per questa forma d’arte che sa far ridere, commuovere, riflettere, rattristare -conclude Canavesio- Non vediamo le persone in platea ma sappiamo che ognuna ha un’aspettativa: emozionarsi, non pensare alle preoccupazioni. Anche se soltanto per un paio d’ore, noi siamo una buona compagnia, un piacevole passatempo, talvolta un sollievo. Il rispetto e la riconoscenza che ci legano al pubblico sono tra le ragioni principali per cui l’appartenenza al Gruppo Teatro Carmagnola è un impegno che affrontiamo con serietà».

Vindicta Carmagnolensis: giustizia è fatta!