Messer Tulipano, presentata la nuova edizione in Città Metropolitana

152

Si è svolta nei giorni scorsi la conferenza stampa di presentazione delle XXIV° Edizione di Messer Tulipano in Città Metropolitana con la contessa Consolata Soleri di Pralormo.

Messer Tulipano
La tradizionale conferenza stampa questa volta si è tenuta nella sala panoramica della sede istituzionale di Città Metropolitana in corso Inghilterra

Presentata in Città Metropolitana di Torino la ventiquattresima edizione della manifestazione floreale Messer Tulipano, aperta al Castello di Pralormo dal 30 marzo al 1 maggio. Un appuntamento tradizionale che quest’anno non si è svolto nella più classica sede di Palazzo Cisterna, a causa di lavori di riqualificazione, ma nella sala panoramica del 15° piano della sede istituzionale della Città Metropolitana, in corso Inghilterra.

Alla conferenza di presentazione hanno partecipato, insieme alla contessa Consolata Soleri di Pralormo,  la consigliera metropolitana delegata al Turismo Sonia Cambursano, la vicesindaca del Comune di Pralormo Emma Burzio e il responsabile del Centro Recupero Ricci “La Ninna” Massimo Vacchetta.

Messer Tulipano 2024 a Pralormo, le novità della XXIV Edizione

La collaborazione tra Messer Tulipano e Città metropolitana di Torino dura da molti anni ed è un rapporto consolidato –ha sottolineato la consigliera metropolitana con delega al Turismo Sonia Cambursano– Per tradizione abbiamo sempre ospitato la presentazione dell’atteso evento a Palazzo Cisterna. Oggi siamo invece siamo al XV piano della nostra sede istituzionale –ha concluso la consigliera Cambursano– e da qui ringrazio Consolata Pralormo per il suo incessante impegno nella promozione del territorio di Pralormo e non solo”.

Oltre all’esposizione di quest’anno dal titolo “Carta, penna e fantasia”, in occasione di Messer Tulipano 2024 si inaugura anche una nuova stagione di aperture al pubblico del castello. Sono due le proposte di itinerario: uno dedicato alla vita quotidiana in un’antica dimora tra cantine, cucine, camere da pranzo e saloni d’onore e l’altro al “Trenino del conte”, un impianto d’epoca, che occupa tre sale, su cui viaggiano treni in scala 0 tra paesaggi dipinti sulle pareti, gallerie scavate nei muri e un interessante scalo merci.

Bricks & Friends 2024: a Carmagnola tornano i mattoncini Lego