Moretta, nei numeri del bilancio i sostegni durante la pandemia

104

A Moretta nel corso dell’ultimo Consiglio comunale è stato chiuso il bilancio 2021: nel numero si può leggere il sostegno alle aziende e alla famiglie durante la pandemia.

Moretta bilancio sostegni pandemia
Il bilancio è stato presentato nel corso del Consiglio comunale: nei numeri si possono leggere i sostegni dati durante la pandemia

Si legge tra le righe del bilancio lo sforzo sostenuto dal Comune di Moretta a sostegno della lotta alla pandemia e degli aiuti ai cittadini: ammonta ad oltre 107 mila euro infatti la somma che si desume dalle principali voci del bilancio, andato in archivio nel corso dell’ultimo consiglio comunale, derivante da minori introiti o integrazioni attuate nel 2021 per la lotta al Covid.

35 mila euro di contributi extra sono stati assegnati alla casa di riposo (dove il minor numero di ospiti e l’aumento delle spese medico-sanitarie ha inciso non poco sui
bilanci), 17 mila euro sono stati dati a sostegno dei canoni di locazione, contributi alle aziende e abbattimento delle tariffe dell’Estate ragazzi. Infine 30 mila euro sono stati spesi per gli sconti sulla Tari e l’abbattimento dei costi per i dehors. A tutto ciò vanno aggiunti i sostegni alle associazioni e altre iniziative.

Una ciclovia a Moretta sulla vecchia ferrovia per Saluzzo

“Abbiamo fatto tutto ciò che era nelle nostre possibilità –spiega il sindaco
Gianni Gatticercando di andare a proporre un sostegno dove realmente ce n’era bisogno“.

Chiuso il bilancio 2021 con un avanzo di amministrazione superiore ai 200 mila euro, nel corso della seduta di consiglio che si è svolta mercoledì scorso è già stata approvata la prima variazione di bilancio 2022, che prevede, tra le diverse cifre, anche un fondo per l’emergenza Ucraina, manutenzioni alle scuole e ai campi da tennis e un importo destinato al completamento dei lavori nelle nuova foresteria che sta sorgendo al santuario.

In chiusura di seduta il sindaco ha annunciato la partecipazione del Comune di Moretta al bando di “Rigenerazione urbana” del Pnrr, assieme ai Comuni di Manta (capofila), Lagnasco, Scarnafigi, Marene e Torre San Giorgio: “In ballo ci sono 5 milioni -ha detto Gatti- Si tratta di un’operazione complessa, ma ci proviamo“.

Moretta presenta la nuova cartina del paese