Nuovo ospedale Asl TO5, ok dai sindaci al sito di Cambiano

989

I sindaci del territorio dell’Asl TO5 approvano a larga maggioranza la realizzazione del nuovo ospedale a Cambiano, nell’ex Autoparco militare. Il consigliere regionale Nicco: «Ora in fretta la delibera».

ospedale unico Asl TO5 Cambiano sindaci
L’ex autoparco militare di Cambiano, dove dovrebbe sorgere il futuro ospedale unico dell’Asl TO5

Sostanziale “via libera” dalla maggioranza dei sindaci del territorio dell’Asl TO5 -compresi quelli dell’area carmagnolese- alla costruzione del nuovo ospedale unico a Cambiano, nell’ex Autoparco Veicoli, chiedendo alla Regione di avviare l’opera il più in fretta possibile, senza ulteriori rinvii.

L’assemblea dei sindaci si è incontrata ieri con l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Genesio Icardi -dichiara il consigliere regionale Davide Nicco, ex Primo Cittadino di Villastellone- Nell’incontro è stato esaminato e discusso lo studio realizzato da Ires e Asl per la localizzazione del nuovo ospedale, che vede in testa per punteggio il sito di Cambiano rispetto a Moncalieri-Vadò e Villastellone. Le risultanze dello studio sono state condivise nel merito dalla maggior parte dei primi cittadini; gli unici rilievi sono venuti dai sindaci di centrosinistra di Moncalieri e Nichelino, che hanno contestato alcuni specifici parametri chiedendo di rivedere la graduatoria: osservazioni che l’assessore Icardi si è riservato di approfondire nelle prossime settimane“.

Ospedale unico dell’Asl TO5, la Regione ha scelto Cambiano?

Tutti concordi, invece, sull’invito rivolto alla Regione ad assumere in tempi brevi la decisione ufficiale. Un invito condiviso e rilanciato dallo stesso consigliere Nicco: “Tutti gli elementi e le possibili variabili ora sono stati considerati -dichiara- Resto personalmente convinto che la collocazione migliore sarebbe stata quella di Villastellone ma, come ho sempre affermato da sei anni a questa parte, anche la scelta di Cambiano è una localizzazione assolutamente adeguata, a differenza dell’area verde ed esondabile di Moncalieri. Di qui il mio invito a che ora non si dilazioni con ulteriori e tardivi diversivi ma si proceda in fretta“.

L’auspicio dell’ex sindaco di Villastellone è che, già entro qualche settimana, la Regione possa fare la scelta definitiva. “Si potrà così finalmente dare il via alla realizzazione di una struttura che tutta la nostra Comunità aspetta ormai da quarant’anni“, conclude Nicco.

Nuovo ospedale Asl TO5, Nicco rilancia il sito di Villastellone