Eventi culturali a Castagnole per la Giornata della Donna

1515

A Castagnole Piemonte si celebra la Giornata internazionale della Donna dell’8 marzo, con eventi all’insegna della Cultura: saranno condivisi interventi di pittrici e scrittrici castagnolesi e nonesi.

castagnole giornata donna
Il Comune di Castagnole sostiene la festa internazionale della donna con importanti iniziative culturali.

L’8 marzo ricorre la Giornata internazionale della Donna e il Comune di Castagnole Piemonte ha promosso alcuni interventi a tema culturale per celebrare questo appuntamento.

Durante la giornata di lunedì, sulle pagine Facebook gestite dall’Amministrazione, verranno condivisi due contributi video da parte di due donne: la scrittrice Giuseppina Valla e la pittrice e scrittrice Graziella Bevilacqua, entrambe cittadine castagnolesi.

Giuseppina Valla Innocenti: la scrittrice di Castagnole tra libri e riflessioni

Lo stesso Comune di Castagnole ha poi aderito all’iniziativa “L’Asta per dire Basta“, organizzata insieme all’Amministrazione di None. Nello specifico, l’Associazione “La Città delle Donne” promuove una particolare asta online con l’obiettivo di vendere un quadro della pittrice nonese Angela Policastro, il cui titolo è “Al pianoforte”.

Il ricavato di tutto il progetto sarà devoluto all’Associazione: lo scopo è quello di dare sostegno e promuovere attività concrete, utilizzando strutture all’interno dell’ambito ospedaliero per donne in difficoltà, dalla malattia alla violenza domestica. L’obiettivo è di creare e offrire alternative di vita migliori, dando dimostrazione di una realtà alternativa possibile a chi soffre ed è in situazioni difficili.

Una busta della spesa per aiutare le donne contro la violenza

Angela Policastro, residente a None, segue la passione della pittura che le viene trasmessa dalla sua famiglia, ricca di artisti. Frequenta il liceo artistico e l’Accademia Albertina di Torino: “Durante il mio percorso si sono sviluppate due importanti tematiche, quella appunto del nudo con opere disegnate tra sensualità ed erotismo e studiate da una prospettiva femminile, e quella dell’infanzia in cui cerco di far riaffiorare ricordi e ritorni alle origini“, dichiara la pittrice.

L’asta durerà sei giorni, dall’8 marzo fino al 14; la base da cui si parte è 800 euro.

Progetto Cantoregi, appuntamento online per la Giornata della Donna