Al via i lavori alla bocciofila del centro sociale di Piobesi

292

Al via i lavori alla bocciofila di Piobesi Torinese: dureranno tre mesi e prevedono in particolare la sostituzione della copertura in amianto, oltre all’efficientamento energetico della struttura.

lavori bocciofila Piobesi
Lavori in corso alla bocciofila di Piobesi, volti in particolare alla sostituzione della copertura in amianto

Lavori in corso alla bocciofila di Piobesi Torinese: il cantiere, che ha iniziato gli interventi da poche settimane, dovrà occuparsi dell’edificio per circa tre mesi.

Il complesso del centro sociale di Piobesi, a cui si accede da via XXV aprile, comprende un campo di bocce, un campo da tennis, e una piastra polivalente all’esterno; all’interno l’edificio del bocciodromo accoglie dei campi per il gioco delle bocce, spogliatoi e servizi, un piccolo bar e l’alloggio destinato al custode.

A Piobesi i servizi dello Sportello Amianto nazionale

La struttura non è solo utilizzata per gare e tornei sportivi, ma veniva spesso sfruttata come luogo per spettacoli: ne è un esempio il consueto concerto di Santa Cecilia organizzato dalla Filarmonica Piobesina.

L’Amministrazione comunale ha dato il via ai lavori alla bocciofila con lo scopo di sostituire la copertura della stessa, realizzata in amianto e quindi da eliminare. La bonifica prevede la posa di un nuovo rivestimento in lamiera grecata precoibentata, ovvero un materiale in cui è presente un pannello di materiale isolante.

Giornata mondiale delle vittime dell’amianto: il 28 aprile si ricordano vittime e rischi attuali del nemico invisibile

Ciò si lega al secondo obiettivo dell’intervento: la riqualificazione energetica dell’edificio, per cui verrà installato un nuovo impianto di riscaldamento e verrà effettuata la posa di nuove tubazioni.

Un ulteriore intervento che verrà realizzato sulla stessa struttura riguarda la risoluzione dei problemi di allagamento che avvengono nei pressi dell’alloggio del custode, a causa del livello ribassato di questa zona. “Quando si assiste a forti precipitazioni, la porzione di cortile ribassata raccoglie grandi quantità di acqua piovana che vengono poi riversate all’interno della struttura attraverso l’ingresso secondario della bocciofila e la porta d’accesso dell’abitazione del custode -spiegano dal Comune- I lavori porteranno alla creazione di una bussola di ingresso del tutto chiusa in corrispondenza dell’ingresso secondario e verrà eliminata la zona ribassata del cortile“.

Bonifica dell’amianto: 217 mila euro a Carignano

La società incaricata di realizzare i lavori, Sinopoli srl, che è stata scelta tramite una gara d’appalto, è stata selezionata in base al suo punteggio in merito non solo all’offerta economica, ma anche per le migliorie tecniche che la stessa impresa poteva offrire all’interno dei lavori senza prezzi aggiuntivi. La ditta ha quindi proposto la sostituzione delle lampade tradizionali con quelle a LED, a sostegno dell’efficientamento energetico della bocciofila; inoltre provvederà all’ammodernamento delle attrezzature del bar, installando un nuovo bancone.

Il valore dell’intera opera corrisponde a circa 230 mila euro, in cui l’80% della spesa fa riferimento alla copertura e alla sua bonifica, dato che deve essere non solo rimosso e smaltito il vecchio tetto in eternit, ma dovrà essere installato un nuovo rivestimento.

Questi lavori si inseriscono in un progetto dell’Amministrazione con l’obiettivo di non avere più sul territorio piobesino edifici pubblici con coperture in amianto. Dopo la bonifica degli spogliatoi dell’impianto sportivo e del locale caldaia della scuola secondaria di primo grado (scuola media), è il turno del centro sociale e il tutto si concluderà con la bonifica della palestra della scuola dell’infanzia (ex scuole elementari in piazza Papa Giovanni XXIII), che avrà luogo in estate.

Da Fedez a Snoopy, così l’arte racconta il caso Eternit