Padre e figlio di Pralormo in semifinale alla Targa d’Oro di bocce

499

Gabriele e Mauro Parena, padre e figlio di Pralormo, insieme a Paolo e Stafano Zunino, hanno raggiunto la semifinale alla Targa d’Oro di Alassio, la più importante competizione internazionale di bocce.

I semifinalisti alla Targa d’Oro di Alassio, da sinistra: Paolo Zunino (classe 1976), Gabriele Parena (classe 1995), Stefano Zunino (classe 1939) e Mauro Parena (classe 1965)

Si è disputata nei giorni scorsi la 68esima edizione della Targa d’Oro di Alassio, la più prestigiosa competizione di bocce a livello internazionale: la quadretta composta da Gabriele e Mauro Parena di Pralormo e da Paolo e Stefano Zunino ha raggiunto la semifinale.

“Gioco a bocce da vent’anni, pur avendone solo 26, ed è stata una bella soddisfazione sfiorare la finale in una gara di tale portata –spiega Gabriele Parena, il più giovane della quadretta- Io e mio padre giochiamo spesso insieme e penso di aver ereditato questa passione da lui”. 

Alla competizione, che si è svolta all’interno del Palaravizza, hanno partecipato formazioni prevenienti da numerosi paesi, tra i quali Croazia, Serbia, Stati Uniti e Francia.

“Ogni partita ha una durata di due ore e ne abbiamo giocate 7 in due giorni, prima le eliminatorie e poi quelle per il titolo internazionaleconclude Parena- Nonostante nella mia vita abbia partecipato a diverse competizioni, compreso il campionato italiano individuale under23, dove ho vinto la medaglia d’argento, questo è il mio primo risultato internazionale e sono molto soddisfatto”. 

La Concordia di Salsasio vince il campionato regionale femminile di bocce