Potenziata la raccolta dei farmaci scaduti e inutilizzati

395

farmaciIl Comune ha potenziato il servizio di raccolta dei medicinali scaduti o non più utilizzati, aumentando la frequenza di svuotamento (ora quindicinale) degli appositi contenitori posizionati presso le farmacie Amedei, Appendino, San Bernardo, Don Bosco, Borgo Vecchio e Comunale, oltre all’ospedale, alla parafarmacia di via Poirino e al centro commerciale Bennet.

«E’ fondamentale non buttarli nella pattumiera del non recuperabile (o, peggio, nello scarico del Wc) in quanto contengono sostanze pericolose per l’ambiente: proprio per questa ragione necessitano di una gestione diversa dal flusso dei rifiuti urbani normali –spiegano dal Comune- Tuttavia, dal monitoraggio che ha preceduto la decisione di potenziare gli svuotamenti, si è riscontrato che il grande volume prodotto è dovuto alle scatole che contengono i medicinali e dai relativi foglietti illustrativi, ed è inoltre frequente trovare borse di plastica, con farmaci e non di rado anche con rifiuti, ostruire l’apertura con conseguente intasamento dei contenitori e l’abbandono di farmaci a terra».

L’invito quindi è di – inserire i medicinali senza l’imballaggio (solo i blister delle pastiglie o le bottiglie dei liquidi), senza l’involucro e la carta (per evitare costi inutili di smaltimento, che avviene a peso, e intasamenti dei contenitori), non abbandonarli in giro per il territorio e accanto ai contenitori e non introdurre nei contenitori materiale diverso dai farmaci.