Racconigi: l’opposizione contro la vendita all’asta di Villa Biancotti Levis

346

I consiglieri d’opposizione della lista civica Tosello di Racconigi si sono schierati contro la messa all’asta di Villa Biancotti Levis. Il sindaco Oderda: “è l’unica possibilità che abbiamo“.

Villa Biancotti Levis Racconigi
Dibattito in consiglio comunale a Racconigi per la messa all’asta di Villa Biancotti Levis

La messa all’asta della residenza per anziani Villa Biancotti Levis, situata a Racconigi in via Vittorio Emanuele III, ha scatenato un acceso dibattito in Consiglio comunale.

Il gruppo di minoranza Lista Civica Tosello ha chiesto all’attuale Amministrazione di rivedere la propria decisione e stralciare dall’asta la cessione della proprietà della struttura.

Si tratta di un lascito della famiglia Levis Biancotti per la città di Racconigi e per i bisognosi -commenta il consigliere d’opposizione Enrico Inverso Doveva poter offrire servizi ai racconigesi anche indigenti, dare un tetto a chi si trovava in difficoltà: diventando privata perderebbe ogni legame di identità con il territorio“.

Prosegue Inverso: “Siamo consapevoli che ci siano stati numerosi problemi nella gestione della struttura in questi anni, ma se avessimo lavorato insieme si sarebbero potute trovare soluzioni alternative, magari anche coraggiose, come la gestione diretta da parte del Comune; purtroppo non ci è stato permesso di fare questo tentativo”. 

L’Opposizione lamenta anche la mancanza di consultazione da parte dell’Amministrazione dopo che il primo tentativo di concessione era andato deserto: “Quando un Comune rinuncia, attraverso la cessione di un bene che è nelle sue disponibilità, a mantenere il controllo nella fornitura di un servizio assistenziale d’importanza primaria è un fallimento, una rinuncia a un caposaldo fondamentale”.

Pronta la replica del sindaco di Racconigi, Valerio Oderda: “Chi amministra deve spesso prendere decisioni difficili -dichiara- Il modello di gestione precedente è fallito e l’asta è l’unico modo che abbiamo per tutelare i pazienti e i lavoratori della struttura. Nonostante Villa Biancotti Levis sia un tema su cui si riflette da parecchio tempo, non sono arrivate dall’Opposizione proposte concrete per una soluzione a questo problema”.

Per il momento, pare quindi che l’Amministrazione racconigese non intenda tornare sui propri passi: il prezzo a base d’asta di Villa Biancotti Levis è superiore ai 2,5 milioni di euro.