Racconigi, gli studenti dell’Arimondi Eula ricordano la Shoah

615

Gli studenti dell’Arimondi Eula di Racconigi hanno realizzato piccole Stelle di Davide e le hanno appese alle porte delle loro case per celebrare la Giornata della Memoria.

studenti arimondi eula giornata della memoria
Alcune delle creazioni degli studenti dell’Arimondi Eula di Racconigi

Nonostante la frequenza al 50% e le regole di distanziamento sociale, all’Arimondi Eula di Racconigi gli studenti hanno celebrato la Giornata della Memoria 2021: gli alunni sono stati invitati a realizzare una piccola Stella di Davide gialla, momento già di per sé evocativo, e poi l’hanno appesa alle loro porte di casa.

Con le fotografie delle diverse porte di casa è stato realizzato una sorta di manifesto che gli studenti e i docenti hanno usato, il 27 gennaio, come immagine dei loro profili social e che, nel formato cartaceo, resterà per un periodo appeso nei corridoi e alle porte della scuola.

Il preside dell’Arimondi Eula racconta la scuola ai tempi del Covid

La scuola continua a dover fare i conti con la didattica a distanza, anche in quelle occasioni in cui la presenza fisica sembra d’obbligo –spiegano dall’Istituto- La Giornata della Memoria nelle scuole è sempre vissuta come momento formativo, ma non solo. Risulta fondamentale anche la dimensione celebrativa, fatta di commemorazioni, letture, rappresentazioni artistiche e anche silenzio”. 

Intanto ciascuna classe sta affrontando il tema con i propri insegnanti, anche in preparazione al giorno 2 febbraio, quando gli studenti del triennio incontreranno online il loro dirigente scolastico, il professor Luca Martini, che li accompagnerà nella riflessione sulla grande tragedia della Shoah attraverso fatti e documenti.

Racconigi: un monologo di “Tocca a noi” per la Giornata della Memoria

Al termine del percorso ciascuna classe potrà produrre un documento –raccontano dalla scuola- Questo varrà come testimonianza dell’importanza di celebrare tale Giornata anche a distanza, certi anche noi che la memoria sia l’unico vaccino contro l’indifferenza”. 

Giornata della Memoria 2021, la testimonianza dell’eco-atleta Oliviero Alotto in sella a una bici