Si corre il Rally storico delle Valli Cuneesi 2024

228

Il 17 e 18 maggio 2024 è in programma la 15esima edizione del Rally storico delle Valli Cuneesi, organizzato dallo Sport Rally Team di Carmagnola.

rally valli cuneesi 2024
Un’immagine della BMW vincitrice lo scorso anno (foto Magnano – Sport Rally Team)

Sfiorano quota 90 gli iscritti al 15esimo Rally storico delle Valli Cuneesi, in programma il 17 e 18 maggio 2024, organizzato dallo Sport Rally Team di Carmagnola, guidato da patron Piero Capello.

La gara avrà come quartier generale Saluzzo, antica capitale del Marchesato, e si svolgerà sulle strade dei dintorni, imperniata su tre distinti percorsi da ripetere due volte: le prove speciali di Valmala (15 km), Brondello (7 km) e Montoso (13,2 km) con un’equilibrata percentuale tra salita e discesa.

I tratti cronometrati, tutti in programma il sabato, saranno di poco più di 70 chilometri, su un percorso complessivo di 243. Due prove cronometrate su tre, la Valmala e la Brondello, si effettueranno al contrario rispetto al passato.

Lo Sport Rally Team anticipa a maggio il rally delle Valli Cuneesi 2024

La gara è valida per TRZ Trofeo Rally di 1° Zona, Memory Nino Fornaca, Historic Rally Cup Michelin e Coppa 127 Pro Energy per quanto riguarda il rally storico, nonché per la North West Regularity Cup per la regolarità rally, competizione che seguirà il rally storico, cui partecipano una ventina di iscritti.

Il programma prevede la partenza sabato 18 maggio dalle ore 8:01 direttamente dal parco assistenza situato presso il foro boario di via Don Soleri 16. Arrivo alle 18:21 in corso Italia – piazza Vineis, nel cuore del centro storico.

Verifiche sportive e tecniche il venerdì pomeriggio. Sempre il 17 maggio, dalle 8:30 alle 12, a Bagnolo Piemonte si svolgerà un test con vetture da gara, organizzato per andare incontro a chi noleggia.

Il team carmagnolese VMat Racing vince la Coppa Italia Rally

L’anno scorso la gara era stata vinta da Alessandro Gino e Daniele Michi su Bmw M3 Raggruppamento 4, che avevano firmato cinque delle sei prove speciali. Erano stati 65 gli equipaggi ad aver preso il via, concludendo in 52.

«Quest’anno gli iscritti sono andati oltre le più rosee aspettative -commenta patron Capello- D’altronde questa fra le storiche è la prima gara di zona».

Le strade interessate dalle prove speciali chiuderanno al normale traffico veicolare un’ora e mezza prima del passaggio del primo concorrente, e riaperte trenta minuti dopo l’ultimo, comunque non prima che sia passata la vettura chiudipista con lampeggiante verde.

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito www.sportrallyteam.it.

Il Valli Cuneesi diventa un rally europeo