15 candeline per il ristorante didattico del “Bobbio”

70

Il 7 febbraio è atteso chef Leo Koi, per una serata di cucina giapponese. Il ristorante didattico offre un innovativo strumento didattico agli studenti dell’Istituto di Carignano.

ristorante didattico bobbio

Spegne 15 candeline quest’anno il ristorante didattico dell’Istituto “Norberto Bobbio” di Carignano, spazio in cui gli studenti hanno l’occasione di lavorare al fianco di stimati chef, non solo piemontesi e spesso “stellati”.

Il 7 febbraio è atteso lo chef Leo Koi del ristorante giapponese “Koi” di Torino, mentre l’11 marzo sarà la volta dello chef Cesare Grandi della “Limonaia” di Torino.

«Le cene sono aperte al pubblico e rappresentano un’occasione imperdibile per accostarsi a menù non banali, in una cornice di grande effetto -spiegano dalla scuola di CarignanoIl lavoro, la passione e l’impegno dei ragazzi e del personale, uniti alla la bravura e al tocco sapiente degli chef ospiti rappresentano una esperienza sicuramente da non perdere».

Il ristorante didattico del Bobbio offre ai ragazzi esperienze finalizzate alla formazione professionale in una situazione lavorativa reale, attraverso il confronto con una clientela esterna. 

«Ognuno degli chef intervenuti ha portato un tocco di personalità, di cultura, una diversa filosofia di vita, ma tutti sono stati per i ragazzi importanti esempi di passione, creatività e impegno professionale», commenta il dirigente scolastico Franco Zanet.

Ulteriori informazioni sul sito www.iisbobbio.it; le prenotazioni si effettuano al numero 011-9690670.