Santena conferisce la cittadinanza onoraria a Camillo Benso di Cavour

164

Il Comune di Santena conferirà la cittadinanza onoraria allo statista Camillo Benso conte di Cavour, sottolineando il legame profondo con uno dei più importanti protagonisti del Risorgimento italiano.

Camillo Benso conte di Cavour

In occasione del 163º anniversario della morte di Camillo Benso conte di Cavour, l’Amministrazione del comune di Santena conferirà la cittadinanza onoraria allo statista durante il prossimo Consiglio Comunale, in programma alle ore 17:45 del 6 giugno in piazza Visconti Venosta 2.

L’assegnazione dell’onorificenza della cittadinanza rappresenta un momento di grande significato per la comunità santenese, poiché testimonia il profondo legame che unisce Santena a uno dei più importanti protagonisti del Risorgimento italiano e ricorda il suo impegno politico, la sua abilità diplomatica e la sua visione.

Santena è una città simbolica per la memoria e l’eredità culturale dello statista: nel comune si trova il castello della famiglia Benso di Cavour, una residenza storica che ospita il mausoleo di Cavour, in cui il conte è sepolto, e ora anche sede del Museo Cavour.

La chiusura da record della Sagra dell’Asparago di Santena

Ripercorrendo infatti la storia locale, il castello di Santena, costruito nel XVIII secolo e ristrutturato nel XIX, divenne una delle residenze di campagna della famiglia Benso in cui Cavour ha trascorso parte della sua vita. Inoltre, il mausoleo di Cavour, che si trova nei giardini del castello, è stato progettato dall’architetto Angelo Demezzi e inaugurato nel 1871, diventando un luogo di pellegrinaggio per chi vuole onorare la memoria del grande statista italiano.

La scelta dell’amministrazione comunale di conferire la cittadinanza onoraria a Camillo Cavour è motivata da diversi fattori: oltre a rappresentare un modo per valorizzare il patrimonio culturale e storico della città, il gesto può attirare visitatori e studiosi interessati alla storia del Risorgimento italiano e alla figura di Cavour, promuovendo così il turismo culturale. Inoltre, come specifica il sindaco Roberto Ghio, la scelta ha anche un valore educativo e simbolico per la comunità locale, ispirando le nuove generazioni e rafforzando l’identità civica locale.

Per poter partecipare all’evento, è necessario prenotarsi contattando l’indirizzo email 6giugno@fondazionecavour.it oppure chiamando il numero 011-597373.

Santena ha richiesto lo stato di calamità naturale dopo la grandinata