La chiusura da record della Sagra dell’Asparago di Santena

184

La 91esima edizione della Sagra dell’Asparago di Santena, organizzata dalla Pro Loco, si è conclusa con numeri da record, con oltre 37 quintali di asparagi cucinati in 8.000 pasti.

Domenica hanno pranzato al PalAsparago anche il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e il parlamentare Maurizio Lupi

Domenica scorsa si è chiusa con numeri da record la 91esima edizione della Sagra dell’Asparago di Santena, durante la quale sono stati serviti 8.000 pasti, il 33% in più dell’anno scorso, nella tensostruttura PalAsparago.

In media sono stati cucinati 571 pasti per ogni apertura dello stand gastronomico (per dieci cene e quattro pranzi), con un totale di 37 quintali di asparagi cucinati. Durante l’ultimo giorno della sagra, hanno pranzato al PalAsparago anche il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e il parlamentare Maurizio Lupi.

Pier Matteo Varrone, presidente della pro loco ha dichiarato con fierezza: “Nonostante la grandinata eccezionale di mercoledì e i temporali che si sono susseguiti nel corso della settimana, il bilancio è estremamente positivo. Numeri come quelli di quest’anno non li abbiamo mai visti. È stata un’edizione da record. La macchina organizzativa ha funzionato bene, dunque siamo soddisfatti. Mettendo insieme i due fine settimana, sono passati da Santena per il mercatino e gli eventi oltre 20.000 visitatori“.

Santena ha richiesto lo stato di calamità naturale dopo la grandinata

Varrone spiega che, dal punto di vista culinario e gastronomico: “Il risotto è stato il primo più richiesto, seguito da agnolotti e lasagne. Fra gli antipasti, l’insalatina di asparagi con l’uovo e gli asparagi con le salse sono stati particolarmente apprezzati, mentre fra i secondi sono andati gli asparagi burro, parmigiano e uovo o la variante con la bagna cauda, e gli asparagi con l’involtino di prosciutto. Abbiamo ricevuto l’apprezzamento di tutti“.

Nell’ultima giornata di manifestazione sono stati inoltre assegnati alcuni riconoscimenti: il santenese Roberto Forelli, ex presidente della Pro Loco, ha ricevuto il Premio Asparago d’oro 2024, distinguendosi per il suo impegno sia nella Pro Santena sia in alcune associazioni cittadine, oltre che nell’organizzazione di diverse iniziative in paese.

Colombo Laigueglia, ex titolare dello storico pastificio santenese Laigueglia, ha vinto il Premio Commercianti che onora i tanti anni alla guida dell’azienda di famiglia, apprezzata e riconosciuta da tutto il territorio.

A Santena arriva il progetto Pedibus

Il Premio Gentilezza è stato assegnato a Giovanni Gaude, rappresentante dell’associazione “Le radici, la memoria”, per il suo impegno a testimoniare la storia a tutti i santenesi, partendo dai ragazzi delle scuole.

Infine, Anna, Fabio, Dino e Pasquale hanno condiviso la vittoria del concorso Indovina quanto pesa il mazzo?”: tutti e quattro avevano indicato in 8,2 kg il peso del mazzo da indovinare, che alla fine si è rivelato di 8,110 kg.

Il presidente della Pro Loco di Santena conclude invitando: “Vi diamo appuntamento dal 16 al 25 maggio 2025. Sarà un’altra edizione ricca di eventi e sorprese, con al centro sempre il nostro gustoso germoglio“.

Santena: ReciprocaMensa attiva un numero verde per le persone in difficoltà