Santena: una settimana di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne

3051

Il Comune di Santena, dal 22 al 25 novembre, promuove una serie di iniziative per sensibilizzare i cittadini sul tema della violenza sulle donne.

santena violenza sulle donne
Il fiocco rosse è il simbolo della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Da domani, domenica 22, fino a domenica 29 novembre 2020, l’Amministrazione comunale di Santena promuove una serie di iniziative per far prendere coscienza ai cittadini del problema della violenza sulle donne.

Gli eventi si svolgono in concomitanza con la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che si tiene ogni anno il 25 di novembre.

Per tutta la settimana la fontana della centrale piazza Martiri della Libertà sarà illuminata di rosso. Il colore rappresenta il sangue che ogni giorno le donne versano per mano dei propri padri, mariti ed ex compagni. Allo stesso tempo, però, è anche il simbolo dell’energia vitale, della forza fisica e mentale e della volontà di opporsi ai maltrattamenti e a qualsiasi forma di violenza fisica, psicologica o verbale.

Contemporaneamente sarà allestita, sempre in piazza Martiri della Libertà, una griglia informativa con materiali e numeri utili al fine di divulgare, prevenire e contrastare ogni forma di discriminazione contro il genere femminile.

L’emergenza generata dalla diffusione del virus Covid-19 ha aumentato il rischio di violenza sulle donne, perché molto spesso gli abusi avvengono tra le mura domestiche -dichiara Lidia Pollone, assessore alle politiche sociali del Comune di Santena- Per questo motivo oggi più che mai è nostro dovere sensibilizzare i cittadini sul tema”. 

Il Comune di Santena, inoltre, si fa promotore del webinar gratuito aperto a tutti che è organizzato da ReDiPsi, gli Stati Generali delle Donne, e che si terrà il 25 novembre dalle 21 alle 22:30.
I relatori saranno Elisabetta Aldrovandi, garante per le vittime di reato della Regione Lombardia, Elisabetta Canevini, Giudice presso la IX Sezione Penale del Tribunale di Milano, Antonella Bozzaotra, psicologa psicoterapeuta e referente del progetto “Oltre la violenza” dell’Asl Napoli 1 Centro, Cristina Cabras, criminologa e Professoressa Associata dell’Università di Cagliari, e Isa Maggi, coordinatrice nazionale degli Stati Generali delle Donne. L’incontro sarà moderato da Gabriella Scaduto e Mitia Rendiniello.
Coloro che desiderano partecipare all’incontro possono farlo iscrivendosi a questo link.

Al raggiungimento del numero massimo di partecipanti sarà possibile seguire l’evento in live streaming accedendo al canale YouTube “ReDiPsi Reti di Psicologi per i diritti umani”.

“Siamo consapevoli dell’importanza del lavoro di sensibilizzazione su questo tema –commenta Alessia Perrone, consigliera di maggioranza con delega alle pari opportunitàE’ importante capire che la violenza contro le donne non è solo quella di cui sentiamo parlare nei telegiornali ma può accadere quotidianamente, vicino a noi, senza che ce ne rendiamo conto”.