Ottobre Rosa a Santena, contro i tumori femminili

116

Santena aderisce all’Ottobre Rosa, mese dedicato alla prevenzione e alla sensibilizzazione nei confronti dei tumori femminili, con un punto informativo in piazza Martiri e l’illuminazione della fontana delle quattro stagioni.

santena ottobre rosa tumori femminili
Lo spazio informativo dell’Ottobre Rosa a Santena, in piazza Martiri della Libertà (foto Comune di Santena – Facebook)

Anche Santena aderisce all’Ottobre Rosa, il mese dedicato alla prevenzione e alla sensibilizzazione nei confronti dei tumori femminili.

Fino a domenica 18 ottobre l’Associazione V.I.T.A. (Vivere Il Tumore Attivamente), in collaborazione con l’Assessorato ai servizi sociali del Comune di Santena, hanno trasformato piazza Martiri della Libertà e il suo monumento-fontana “Le quattro stagioni” in un punto di informazione sulla lotta ai tumori femminili.

Gli organizzatori hanno allestito una griglia con materiale informativo e uno spazio dove poter annodare un nastro rosa, a simboleggiare la presenza di donne santenesi che hanno avuto malattie oncologiche e che le hanno superate.

Nello stesso periodo, inoltre, la fontana della piazza centrale santenese in orario notturno è illuminata con una luce rosa, per dare un significato simbolico ed artistico all’iniziativa.

santena ottobre rosa tumori femminili
La fontana delle quattro stagioni di Santena illuminata di rosa (foto Comune di Santena – Facebook)

La campagna informativa coinvolge anche le farmacie del territorio e i commercianti di piazza Martiri della Libertà, che mettono a disposizione uno spazio per l’affissione di locandine informative e di divulgazione dell’iniziativa.

Si tratta di una campagna importante di prevenzione e informazione che ha come obiettivo quello di far parlare di cancro senza paure e vergogna –commenta Lidia Pollone, assessore ai servizi sociali del Comune di Santena– Invito tutti i cittadini a visitare il punto informativo, affinché siano consapevoli che la prevenzione è la prima arma per sconfiggere la malattia“.

Gli organizzatori, quindi, ricordano come siano fondamentali “stili di vita salutari e una diagnosi precoce, che permette di diagnosticare tempestivamente la malattia per poterla curare sin dallo stato iniziale“.

La Loggia: contro il cancro, il municipio si tinge di rosa