Sommariva del Bosco: 74mila euro per sistemare il rio Pocapaglia

299

A Sommariva del Bosco, grazie anche a un contributo della Regione Piemonte, sono iniziati i lavori di messa in sicurezza degli argini e pulizia del rio Pocapaglia.

Sommariva rio Pocapaglia
Il vicesindaco di Sommariva del Bosco Marco Pedussia ringrazia tutti i tecnici, ingegneri e geometri che hanno lavorato al progetto [immagine di repertorio]
Nonostante il difficile periodo in cui ci troviamo, sono iniziati i lavori di rifacimento degli argini del Rio Pocapaglia nel tratto che costeggia la strada che conduce alla frazione Agostinassi“: a darne notizia è l’Amministrazione comunale di Sommariva del Bosco.

Nel mese di ottobre 2020, con il supporto dell’assessore alla viabilità Giorgio Gristina, il Comune aveva presentato alla Regione Piemonte il progetto di riqualificazione degli argini spondali del rio Pocapaglia che in più di una occasione, negli anni passati, avevano avuto cedimenti.

Dopo essere stato esaminato, il progetto ha ricevuto dalla Regione un contributo di 55.200 euro che, sommati ai 18.800 euro di fondi comunali destinati al ripristino idrogeologico del territorio, sono stati sufficienti ad appaltare velocemente l’intervento.

Sommariva del Bosco, in sicurezza i ponti che portano agli Agostinassi

Sono anche cominciati i lavori di pulizia del Rio Archetta e dello stesso Rio Pocapaglia –spiegano dal Comune- Si è iniziato con il Rio Archetta, per mettere al sicuro la zona industriale ed una parte della frazione Gabrielassi, in caso di improvvise e copiose precipitazioni”. 

Il vicesindaco di Sommariva del Bosco e l’assessore Gristina evidenziano con soddisfazione come nell’ultimo anno il Comune abbia ricevuto dagli Enti superiori (Stato e Regione), diverse somme finalizzate ad interventi in numerosi settori: “Questo importante dato economico è sicuramente il frutto di una credibilità che l’Amministrazione comunale è riuscita a crearsi con un lavoro di razionalità e determinazione nonché di un’organizzazione progettuale degli uffici comunali”.

Caramagna Piemonte, 945 mila euro contro il rischio idrogeologico