Il Comune di Carmagnola userà il 5×1000 per l’inserimento lavorativo dei disabili

103

Il Comune di Carmagnola devolverà il 5×1000 donato nel 2022 al progetto Simbiosi, che promuove inserimenti lavorativi per le persone diversamente abili.

5x1000 comune carmagnola
Il Comune di Carmagnola ha annunciato che devolverà al progetto Simbiosi i proventi del 5×1000 donato dai cittadini con le proprie dichiarazioni dei redditi

Anche per l’anno 2022 il Comune di Carmagnola devolverà il 5×1000 dei propri cittadini a sostegno di progetti in ambito sociale.

Tutti i fondi -raccolti tramite la scelta dei residenti carmagnolesi che decideranno di destinare il 5 per mille dell’IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) al finanziamento delle attività sociali svolte dal proprio Comune- andranno quest’anno al progetto Simbiosi, nuovo percorso avviato nei mesi scorsi, in co-progettazione con il Consorzio Solidarietà Carmagnola.

Progetto Simbiosi Carmagnola, i primi inserimenti lavorativi

Simbiosi promuove l’inserimento lavorativo guidato di persone con disabilità all’interno di aziende, enti, associazioni del territorio -spiegano da Palazzo civico- L’iniziativa consente di premiare le aziende ospitanti e valorizzare le competenze dei soggetti inseriti, con il doppio obiettivo di sostenere l’autonomia e favorire l’integrazione sociale-lavorativa di soggetti fragili“.

Il progetto ha già consentito l’avvio di 19 inserimenti lavorativi nel mese di aprile. “Grazie ai fondi del 5×1000 sarà possibile estendere il numero dei soggetti partecipanti o prolungare i progetti già avviati“, spiegano dal Comune di Carmagnola.

A Carmagnola la piscina comunale è sempre più inclusiva

Se un cittadino residente, al momento della compilazione della dichiarazione dei redditi, deciderà quindi di destinare la propria quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche, relativa al periodo di imposta 2021, al Comune di residenza, dovrà semplicemente apporre la propria firma nell’apposito riquadro che figura sul modello di dichiarazione (CU redditi 2021 oppure mod. 730/2022 oppure Unico 2022) sotto la scritta: “Attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente”.

Anche chi non deve fare la dichiarazione dei redditi può effettuare la scelta del 5 per mille, compilando il modello integrativo consegnato dal datore di lavoro insieme al CU redditi 2021.

Inserimenti lavorativi per disabili a Carmagnola grazie al progetto “Simbiosi”

La scelta può essere effettuata dai cittadini residenti nel Comune, in possesso di redditi di lavoro dipendente, autonomo o assimilato; è possibile scegliere una sola delle destinazioni previste nei riquadri relative al 5×1000.

Il 5 per mille non è una tassa aggiuntiva e tale scelta non determina maggiori imposte da pagare ma consente semplicemente di scegliere, in modo autonomo, a favore di chi indirizzare una parte delle proprie imposte -commentano il sindaco Ivana Gaveglio e l’assessore alle Politiche sociali, Massimiliano Pampaloni- Con scelta di destinare il 5 per mille al Comune i carmagnolesi possono contribuire a sostenere un progetto valido e innovativo, che ha ricadute concrete e immediate sul territorio e che concorre a migliorare la qualità della vita delle persone, valorizzandone le capacità in un’ottica inclusiva“.

Agricoltura sociale e disabilità, l’esempio di Carmagnola