All’ex Ilva di Racconigi è indetto per domani uno sciopero dei lavoratori

731

I sindacati hanno indetto per martedì 20 luglio uno sciopero a livello nazionale dei lavoratori dell’ex Ilva, incluso lo stabilimento di Racconigi, dopo il deludente incontro con i vertici aziendali dei giorni scorsi.

ex Ilva racconigi sciopero
A Racconigi lo sciopero prevede un presidio davanti ai cancelli dello stabilimento dell’ex Ilva

É previsto per domani, martedì 20 luglio 2021, uno sciopero dei lavoratori dell’Arcelor Mittal (ex Ilva) a Racconigi e negli altri siti del gruppo.

L’iniziativa è nata con l’obiettivo di far sentire la propria voce e rivendicare i propri diritti, dopo l’incontro che si è tenuto nei giorni scorsi al Ministero della Sviluppo economico, alla presenza dei vertici aziendali, del Governo e dei sindacati, che questi ultimi hanno definito “deludente”.

“É stata prorogata la cassa integrazione per altre 13 settimane, ma non è stata data alcuna risposta certa in merito alle prospettive industriali, ambientali e occupazionali dell’azienda. Nulla anche per quanto riguarda la manutenzione degli impianti, che richiedono interventi per eliminare la criticità –spiega Corrado Denaro, sindacalista della Fiom-Cgil provinciale- Questo è un periodo molto positivo per l’industria dell’acciaio e sarebbe quindi il momento per investire maggiormente nel settore”. 

I sindacati lamentano anche un’indecisione a livello politico nazionale“il Governo fino a questo momento non è stato in grado di dare risposte sulla situazione di incertezza che vivono i lavoratori”. 

Ex Ilva di Racconigi, Oderda: “troppa indecisione a livello governativo”