Approvato il progetto per rendere “green” via De Gasperi a Carmagnola

789

Il Comune di Carmagnola ha approvato il progetto esecutivo relativo alla riqualificazione di via De Gasperi, che diventerà un asse verde urbano cittadino. L’intervento, da circa 900 mila euro, è stato finanziato dal PNRR.

Recovery Plan Carmagnola via de gasperi PNRR
La riqualificazione di via De Gasperi è uno dei progetti che il Comune di Carmagnola ha presentato alla Regione Piemonte per chiedere l’accesso ai fondi del PNRR

Via De Gasperi, a Carmagnola, si appresta a diventare il primo “asse verde” della città, grazie a quasi 900 mila euro in arrivo dall’Unione Europea tramite i fondi del PNRR – Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza.

L’Amministrazione ha infatti approvato il progetto esecutivo per il restauro ambientale della via, che si trova a qualche centinaio di metri a sud del centro storico, collegando viale Barbaroux con via Chiffi.

Il Comune di Carmagnola dà il “via libera” ai progetti PNRR di rigenerazione urbana

Si tratta di una zona che ha visto la sua espansione alcuni decenni or sono, in parallelo all’insediamento delle grandi industrie -spiega il vicesindaco Alessandro Cammarata, assessore ai lavori pubblici- Ora vogliamo trasformarla in un’area da vivere e in cui incontrarsi, primo tassello di disegno più ampio per ripensare Carmagnola in chiave green, mettendo mano al tessuto urbano per ottenere aree verdi e percorsi di mobilità dolce all’interno del concentrico”.

Il progetto parte dal ripensamento del verde pubblico e dall’allargamento dei percorsi pedonali e ciclabili, con un’attenzione particolare a portatori di handicap e persone anziane.

Sono previsti marciapiedi più ampi, per chi va a piedi e chi va in bici; attraversamenti pedonali rialzati; aiuole; panchine; alberi; giochi e rastrelliere porta-biciclette, ma anche una nuova illuminazione, per rendere la via più attraente e frequentata.

riqualificazione aree urbane carmagnola via de gasperi
Il “Bosco di Carmagnola” previsto nei pressi del centro sociale De Gasperi

La pandemia ha messo in risalto l’importanza di passeggiate e attività fisica all’aperto, soprattutto per chi vive nel centro cittadino e nelle aree residenziali –prosegue Cammarata- Per questo vogliamo che la nostra città abbia intere zone rinverdite e arricchite da aree attrezzate per bambini, ragazzi e adulti; zone protette dove sia possibile passeggiare, correre, andare in bici o fare un giro con il passeggino».

Nello specifico, l’intervento finanziato dal PNRR riguaderà tre aree verdi oggi presenti: quella all’angolo con viale Barbaroux, studiata per diventare punto di gioco e ritrovo per bambini fino ai 13 anni; quella di fronte a via Monginevro, dove è prevista l’installazione di attrezzature sportive e per il fitness, e quella -più ampia e centrale- nei pressi del centro d’incontro De Gasperi e della bocciofila.

Carmagnola: prende forma la nuova ciclabile sul cavalcaferrovia

Quest’ultimo spazio è stato ridenominato “Bosco di Carmagnola”: sarà oggetto di un una piantumazione intensiva di alberi ad alto fusto e arbusti rampicanti, oltre a prati, elementi naturali, un’area didattica destinata alle erbe aromatiche e un labirinto fatto di siepi per i più piccoli, che avranno anche alcuni giochi loro dedicati.

L’opera di riforestazione urbana punta anche al miglioramento del microclima locale, con depurazione dell’aria, mitigazione delle temperature e assorbimento dei rumori. Il bosco verrà studiato insieme agli studenti delle scuole cittadine e sarà gestito in collaborazione con alcune associazioni di volontariato.

Nella torre circolare del castello nascerà il nuovo ufficio turistico di Carmagnola