Il Festival corale di Carignano entra nel vivo

605

Concerto inaugurale “Aspettando il Festival” venerdì 7 giugno con le Voci Dolci di Carignano, il coro Sequere Me e il gospel del Castagnole Community Choir.

 

Sequere Me al festival corale di Carignano
Il coro Sequere Me

 

Entra nel vivo il festival corale “Città di Carignano”, che nel 2019 giunge alle seconda edizione.

Il concerto inaugurale “Aspettando il Festival” si terrà in piazza San Giovanni venerdì 7 giugno alle ore 21. Sarà protagonista il Coro di voci bianche “Piccolo Coro di Carignano – Voci dolci”, formato dagli studenti dell’Istituto comprensivo cittadino e accompagnato alle tastiere dal maestro Simone Ferrero. Una vera e propria new entry del panorama corale della città, dal momento che sarà presentato ufficialmente il giorno prima, giovedì 6 giugno, nel teatro comunale “Cantoregi” alle 18.

Ad “Aspettando il Festival” incontrerà sul palco un veterano dei cori cittadini, il coro Sequere Me (accompagnamento all’organo a cura di Silvano Sinti), sotto la direzione del maestro Valerio Sinti. Ai due cori locali si unirà l’esibizione dell’ospite, il Coro gospel Castagnole Community Choir diretto dal maestro Daria Moscatelli con l’accompagnamento all’organo di Alberto Marsico.

Il Festival, inoltre, non si esaurisce solo nella musica: è già in corso nei 25 negozi convenzionati del centro storico l’esposizione “Negozi in Mostra”, mostra pittorica diffusa delle 27 opere generosamente donate da pittori e pittrici carignanesi e messe in palio per la lotteria del Festival. Negli stessi negozi è possibile acquistare i biglietti –al prezzo simbolico di due euro l’uno- per la lotteria, la cui assegnazione dei premi avverrà in piazza San Giovanni alle 18.30 di domenica 23 giugno. I biglietti saranno acquistabili anche durante l’evento Aspettando il Festival. I pittori esporranno poi in collettiva sabato 22 e domenica 23 giugno dalle 9 alle 18 nella ex sala consigliare di piazza S. Giovanni.

Il Festival corale “Città di Carignano” è anche solidarietà: il ricavato della lotteria sarà devoluto, oltre che a parziale sostegno del Festival, ai comitati cittadini di Croce Rossa Italiana, Auser, Caritas Parrocchiale perché, come recita il tema assegnato ai pittori, “Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra, c’è qualcosa di tuo” (Cesare Pavese).