Si è insediato il Consiglio comunale Junior di Carmagnola

799

I sedici ragazzi eletti nel Consiglio comunale junior di Carmagnola hanno preso parte alla prima seduta, accolti dal sindaco Ivana Gaveglio.

 

Si è insediato il Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Carmagnola, composto da 16 consiglieri “junior” eletti nelle scorse settimane grazie al voto di ben 1.079 i votanti tra gli studenti delle classi IV e V elementare e I e II media.

L’Amministrazione, in testa il sindaco Ivana Gaveglio, li ha accolti in municipio, nella sala del Consiglio comunale “dei grandi”, per la prima seduta ufficiale.
Alla cerimonia erano presenti anche l’assessore Gian Luigi Surra e il consigliere incaricato Diego Quaterni.

Consiglio Junior carmagnola B
Surra, Gaveglio e Quaterni durante la seduta di insediamento

Questi i nomi dei ragazzi eletti, due per ciascuna classe: Alessandro Mandarano, Fiorella Nola (5B Primaria del Primo Comprensivo), Umberto Foco, Nicoletta Tancau (1A del Terzo Comprensivo), Karola Canavesio, Alessia Furlan (2E del Primo Comprensivo), Andrea Gaido, Maddalena Spina (2D Secondo Comprensivo), Mattia Negro, Sophia Ravizza Campione (5B Terzo Comprensivo), Sara Schiavone, Davide Bassino (2C Primo Comprensivo), Paola Lo Monaco, Gabriele Lilliu (4C Terzo Comprensivo), Lorenzo Mazzara e Matilda Pieri (1B Secondo Comprensivo).

I neo eletti consiglieri junior con il sindaco Ivana Gaveglio
I neo eletti consiglieri junior con il sindaco Ivana Gaveglio

«Auspico che questa esperienza possa essere un punto di partenza importante per avvicinare i più giovani alla realtà comunale, così che possano comprenderne appieno le dinamiche, vivendole in prima persona e facendole proprie commenta il consigliere comunale Diego Quaterni, che ha seguito l’iniziativa per conto dell’Amministrazione- Ringrazio, a nome di tutta l’amministrazione, tutti coloro che hanno preso parte a questo progetto in cui credo fermamente: i dirigenti scolastici, gli insegnanti, gli uffici comunali, l’Informagiovani e, in particolare, i ragazzi che hanno partecipato attivamente presentando i loro elaborati ed esprimendo le loro preferenze».