La Banda di Carmagnola festeggia Santa Cecilia

361

Sabato 24 e domenica 25 novembre un concerto e festeggiamenti in onore di Santa Cecilia, patrona della Musica. Celebrati anche i 60 anni nella Banda di Osvaldo Giraudi, dal 1958 membro della Filarmonica carmagnolese.

 

Società Filarmonica di Carmagnola Santa CeciliaLa Società Filarmonica di Carmagnola si appresta a festeggiare Santa Cecilia, la patrona della Musica.
Primo appuntamento sabato 24 alle 21 nel salone degli Antichi Bastioni, con il tradizionale concerto offerto alla città e un programma tutto da scoprire.

I festeggiamenti proseguono quindi domenica 25, alle 9,30 nella sede di via Carena 10, dove si svolgerà la cerimonia di benvenuto ai nuovi musicisti che hanno fatto il loro ingresso in banda nel 2018: Elisabetta Pautasso (flauto) e Alessandro Poletti (percussioni).

Inoltre, per la prima volta nella storia della Banda di Carmagnola, si festeggeranno i 60 anni di attività musicale di un componente del sodalizio: Osvaldo Giraudi.
Dopo aver studiato il clarinetto con il maestro Nervo, nel 1958 Osvaldo è entrato a far parte della Banda, all’epoca diretta dal maestro Franchi. Il suo impegno in sei decenni trascorsi in banda non è stato solo quello di svolgere l’attività di musicista, ma ha ricoperto praticamente tutti i vari ruoli che l’organizzazione della Società Filarmonica richiede.
Nel corso degli anni è stato amministratore, direttore, ha ricoperto la carica di vice-presidente durante la Presidenza Tosi, che ha sostituito in questo ruolo per un mandato, prima dell’arrivo di Remo Donna. Per anni ha svolto anche il servizio di vice-maestro, sostituito poi negli anni 2000 da Silvano Borgna.
«Come si può capire dal suo curriculum bandistico, Osvaldo ha messo a disposizione della Società Filarmonica la sua esperienza e la sua voglia di fare, senza mai tirarsi indietro -sottolineano dalla Banda- Questo compleanno sarà festeggiato a dovere, in quanto è un traguardo importante, ricco di storia e di ricordi da condividere per testimoniare soprattutto ai più giovani l’evoluzione della banda nel corso degli anni».

A seguito delle premiazioni, è prevista una breve sfilata fino a raggiungere la Collegiata per presenziare alla messa delle ore 11.
Chiusura conviviale con il pranzo sociale agli Antichi Bastioni.