La biblioteca di Caramagna presenta due libri di Fabio Milazzo

414

Domani, sabato 5 giugno 2021, la biblioteca civica “Luigi Ornato” di Caramagna Piemonte ospita la presentazione di due libri scritti da Fabio Milazzo dedicati all’ex manicomio di Racconigi.

Fabio Milazzo
Sabato 5 giugno, verranno presentati i libri “Una guerra di nervi – Soldati e medici nel manicomio di Racconigi (1909-1919)” e “Una casa di custodia per maniaci pericolosi – Storia del manicomio di Racconigi dalle origini al fascismo (1871-1930)”.

Domani, sabato 5 giugno, alle ore 17:30, nel cortile della biblioteca civica “Luigi Ornato” di Caramagna, l’autore Fabio Milazzo presenterà i libriUna guerra di nervi – Soldati e medici nel manicomio di Racconigi (1909-1919)” e “Una casa di custodia per maniaci pericolosi – Storia del manicomio di Racconigi dalle origini al fascismo (1871-1930)”.

Nel primo libro, Milazzo, attraverso lo spoglio sistematico dei fondi archivistici e l’esame di tutte le cartelle cliniche dei soldati, interpreta in sede locale le dinamiche riguardanti il rapporto tra esercito e disturbi mentali.

Ospedali abbandonati in Italia, strutture dimenticate che sarebbero state utili in tempo di COVID-19

Non manca l’attenzione verso la casa di cura di Racconigi e il contesto storico; in particolare, nel saggio sono trattati i temi dello “shell shock” (un disturbo da stress post-traumatico), della sofferenza estrema dei soldati ai tempi della Grande Guerra e dei traumi bellici in tutte le loro sfaccettature.

Inoltre, l’autore si sofferma sui disagi dell’esercito in tempo di pace e sul ruolo dell’istituto racconigese durante il conflitto. “Sguardi sbarrati, allucinazioni, tremori, confusione mentale, depressione -commenta Milazzo- Sono alcuni dei sintomi che i soldati investiti dalla potenza traumatica della Grande Guerra manifestarono al momento del loro ingresso nel manicomio di Racconigi“.

A Racconigi la presentazione del nuovo libro di Fabio Milazzo

Il secondo saggio ricostruisce la storia e il funzionamento dell’ex ospedale psichiatrico di Racconigi, dalle origini fino alle dimissioni del direttore Rossi, nel 1930, in epoca fascista.

Il lavoro è frutto di una ricerca effettuata sulla documentazione degli archivi dell’ex manicomio racconigese della Provincia di Cuneo, del Comune di Racconigi e di quello statale di Torino, senza tralasciare le pubblicazioni sull’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo.

Un libro dedicato alla storia dell’ex manicomio di Racconigi

Lo studioso Fabio Milazzo svolge infatti attività di ricerca presso l’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo e collabora con la cattedra di Storia contemporanea dell’Università di Messina.

Si è occupato, in particolare, di storia della devianza in ambito militare, della Grande Guerra e di storia della psichiatria e delle sue istituzioni.

Ancora nessun commissario per l’ex manicomio di Racconigi