Un libro dedicato alla storia dell’ex manicomio di Racconigi

714

Mercoledì 11 dicembre 2019, alla nuova Soms di Progetto Cantoregi, si presenta il libro di Fabio Milazzo dedicato alla storia dell’ex manicomio di Racconigi.

libro ex manicomio racconigiProgetto Cantoregi ospita alla Soms di Racconigi la presentazione del volume “Una casa di custodia per maniaci pericolosi. La storia del manicomio di Racconigi dalle origini al fascismo (1971-1930)”, scritto da Fabio Milazzo ed edito da Primalpe.

L’appuntamento è per mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 20:30 in via Carlo Costa 21; a ingresso libero.

Il libro ricostruisce la storia e il funzionamento dell’ex ospedale psichiatrico di Racconigi, dalle origini fino alle dimissioni del direttore Rossi nel 1930, in pieno fascismo.
Il lavoro è frutto di una ricerca effettuata sulla documentazione conservata in diverse strutture –l’Archivio dell’ex ospedale psichiatrico di Racconigi, l’Archivio della Provincia di Cuneo, l’Archivio comunale di Racconigi e l’Archivio di Stato di Torino- e sulle pubblicazioni riguardanti l’istituto racconigese.

È la prima ricerca organica sull’istituto psichiatrico che, per la sua importanza, era centrale nell’economia e nella società racconigese ma, più in generale, interessava tutto il basso Piemonte e anche il Ponente ligure (la zona di Imperia non aveva un manicomio provinciale al tempo e gli alienati venivano ricoverati a Racconigi) -spiegano da Progetto Cantoregi– La ricerca si dipana attraverso un itinerario che interseca il profilo istituzionale con i modelli culturali che hanno legittimato aspetti e momenti importanti della vita dell’istituto: il dibattito che ha preceduto la nascita del manicomio, il primo decennio segnato dalla figura del direttore Toselli, la direzione di Oscar Giacchi e l’ingresso dello stabilimento nel Novecento, le nevrosi di guerra e l’internamento dei soldati traumatizzati del primo conflitto mondiale, le trasformazioni del dopoguerra e l’avvento del fascismo“.

L’autore, Fabio Milazzo, svolge attività di ricerca all’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo e collabora con la cattedra di Storia Contemporanea dell’Università di Messina. Si occupa prevalentemente di storia della devianza e delle scienze criminologiche, di storia sociale e culturale della psichiatria e delle sue istituzioni, di storia del tifo radicale e di teoria storiografica. Oltre ad articoli e saggi pubblicati su riviste, ha recentemente scritto l’introduzione alla nuova edizione italiana di “Metahistory. Retorica e storia di Hyden White”. In corso di pubblicazione: “Una guerra di nervi. Traumi bellici, alienisti e soldati internati nel manicomio provinciale di Cuneo (1909-1919)” e, con G. Mamone, “Deserti della mente. Psichiatria e combattenti nella guerra di Liba 1911-1912”.

Progetto Cantoregi, che da alcuni mesi gestisce la Soms di Racconigi, è l’ideatore del festival “La Fabbrica delle Idee”, che dal 2001 al 2017 si è svolto nel parco dell’ex manicomio racconigese.