Carignano, ordinanza per il miglioramento della qualità dell’aria

222

Anche il Comune di Carignano ha emesso un’ordinanza, in linea con i provvedimenti presi dalla Regione Piemonte, per il miglioramento della qualità dell’aria.

carignano ordinanza qualità aria
Carignano: ordinanza per il miglioramento della qualità dell’aria [immagine di repertorio]
Con l’ordinanza firmata dal sindaco Giorgio Albertino, anche il Comune di Carignano attua una serie di provvedimenti volti a migliorare la qualità dell’aria, in linea con la delibera della Giunta Regionale.

Queste misure riguardano nello specifico quattro ambiti: la circolazione veicolare, il riscaldamento, l’abbruciamento e l’agricoltura.

Qualità dell’aria, i luoghi più inquinati di Carmagnola e Carignano

I provvedimenti permanenti, e che quindi che non dipendono dalle condizioni del momento e dai mesi dell’anno, sono diversi. Per quanto riguarda i mezzi privati, è vietata la circolazione dei veicoli Euro 0, 1 e 2 diesel e benzina e Euro 0 e 1 per Gil e metano. Resta inoltre il divieto per tutti di sostare con il motore acceso.

Inoltre, fino a giovedì 15 aprile 2021 e dal 15 settembre al 15 aprile del prossimo anno si ha poi il divieto di circolazione dei veicoli Euro 3 ed Euro 4 nei giorni feriali dalle ore 8 alle 19. A partire da venerdì 16 aprile e fino al 15 settembre 2021, sarà permessa la circolazione dei ciclomotori e dei motocicli Euro 0 ed Euro 1.

Un nuovo sito per conoscere la qualità dell’aria in Piemonte

Relativamente al riscaldamento, coloro che usufruiscono del riscaldamento a pellet dovranno utilizzare materiale vegetale, prodotto dalla lavorazione meccanica di legno vergine e non contaminato da inquinanti.

Infine, fino a giovedì sarà vietato l’abbruciamento vegetale, divieto che tornerà in vigore a partire dal prossimo 15 settembre 2021.

Maggiori informazioni ed eventuali eccezioni sono disponibili sull’ordinanza pubblicata sul sito del Comune.

Bruciare la legna nei camini e nelle stufe tradizionali e a pellet inquina: ti spieghiamo perché