Il Comune di Carmagnola chiede suggerimenti ai cittadini per il Codice di comportamento

124

Il Comune di Carmagnola ha lanciato una consultazione pubblica per l’aggiornamento del Codice di comportamento dei propri dipendenti.

comune di carmagnola codice di comportamento
Il Comune di Carmagnola sta predisponendo il nuovo Codice di comportamento per i suoi dipendenti e coinvolge i cittadini (foto di Francesco Rasero © Il Carmagnolese)

Il Comune di Carmagnola invita i cittadini, le organizzazioni e le associazioni di consumatori e utenti a inviare i propri suggerimenti e/o proposte relative al nuovo Codice di Comportamento dei dipendenti comunali, con scadenza entro il prossimo 7 marzo 2024.

Per farlo, è necessario compilare un apposito modulo, presente sul sito internet istituzionale, da consegnare a mano all’Ufficio Protocollo (in municipio, Piazza Manzoni 10) o via posta elettronica certificata all’indirizzo PEC protocollo.carmagnola@cert.legalmail.it.

Si tratta di una procedura prevista dalla legge, nell’ambito dei provvedimenti per la trasparenza e contro la corruzione, secondo la quale tutti possono contribuire al documento, che al momento si trova in bozza.

«Nuova organizzazione del Comune di Carmagnola, un cambiamento epocale»

Tra le principali sezioni, vi sono gli standard di comportamento da adottare da parte dei lavoratori comunali, che includono ascolto, correttezza, trasparenza, responsabilità, efficienza, efficacia, innovazione e valori quali “fare squadra” e “valorizzare le persone”.

Il nuovo Codice regola anche i provvedimenti disciplinari, le situazioni di conflitto di interesse, la partecipazione ad associazioni e organizzazioni, le norme da seguire in caso di sciopero, lo smart working, la gestione delle risorse in dotazione, l’utilizzo delle tecnologie informatiche, dei social media e dei mezzi di informazione.

Una specifica nuova sezione riguarda infine le figure dei Dirigenti comunali, di recente introduzione nell’organigramma civico di Carmagnola.

Il Comune di Carmagnola rilancia sul servizio di vigilanza privata