Carmagnola è il miglior Comune Riciclone del Piemonte

311

Carmagnola, ancora una volta, è un Comune Riciclone, grazie ai risultati raggiunti nella raccolta differenziata e alle modalità virtuose di gestione dei propri rifiuti.
Quest’anno, in particolare, il risultato raggiunto è stato il migliore possibile: Legambiente ha infatti assegnato alla città del peperone il riconoscimento quale “Miglior Comune Riciclone del Piemonte” (tra quelli con popolazione superiore ai 10 mila abitanti), con una percentuale di raccolta differenziata pari al 75,91% e un indice di buona gestione pari a 67.54 punti.

Un risultato che è stato comunicato nel corso della premiazione, svoltasi lo scorso 7 luglio a Roma, del concorso indetto dall’Associazione ambientalista, che ogni anno vede protagonisti i Comuni italiani che emergono per qualità e quantità della raccolta differenziata e per la buona gestione dei rifiuti. A livello nazionale, Carmagnola si è classificata al 256esimo posto assoluto.

Attestato Comuni Ricicloni 2015L’alto voto (indice di buona gestione) che è stato riconosciuto a Carmagnola nella gestione dei rifiuti urbani è stato assegnato in base alla combinazione di vari parametri, tra cui recupero di materia, riduzione del quantitativo di rifiuti prodotti, sicurezza dello smaltimento, efficacia del servizio e attivazione della tariffa puntuale. A incidere, quindi, non è stata solo la percentuale di raccolta differenziata, ma anche la diminuzione della produzione pro capite totale di rifiuti, il calo dei rifiuti non recuperabili, l’incremento della raccolta dei Raee e dei Rifiuti Urbani Pericolosi) e la promozione del compostaggio domestico, anche grazie al progetto “Club del Compost” per la creazione di Mastri Compostatori realizzato insieme alla Provincia con il supporto della Cooperativa Erica.

«Questo risultato è stato ottenuto grazie al lavoro di sensibilizzazione svolto sul territorio comunale attraverso il coinvolgimento delle scuole e delle Associazioni e grazie alle tante iniziative diverse che sono state realizzate, dalle mostre al progetto di riciclo in municipio, che presto verrà esteso anche alle scuole pubbliche -sottolinea l’assessore ai rifiuti, Gianni Cavallini– Il ringraziamento dell’Amministrazione va soprattutto ai cittadini, che sono sensibili al tema dei rifiuti e della loro gestione ed hanno dedicato  attenzione ed impegno nella differenziazione».

Soddisfazione anche per il risultato complessivo ottenuto dal Consorzio Chierese per i Servizi, riconosciuto ancora una volta come migliore di tutta la Regione Piemonte e 15esimo in classifica a livello nazionale, con il 73,8% di raccolta differenziata fatta registrare globalmente nell’anno 2014. Oltre a Carmagnola, il Ccs ha anche “piazzato” propri Comuni nelle prime quattro posizioni della categoria “Sopra i 10.000 abitanti”: Poirino (74,8%), Chieri (71,8%) e Santena (73,8%). Tra i Comuni minori, invece, Legambiente ha riconosciuto come “Ricicloni” Cambiano (78,7%), Pecetto (75,6%), Baldissero (81,1%), Pino (82,5 %) e Riva (69,6%). Il Comune di Cambiano è stato inoltre premiato dal Consorzio Cial per la miglior raccolta degli imballaggi in alluminio nell’area Centro-Nord Italia, mentre Cambiano, Baldissero e Pino hanno ottenuto la qualifica di “rifiuti free”.