Per due giorni Carmagnola diventa capitale della zootecnia

214

Oggi e domani tanti appuntamenti a Carmagnola dedicati all’allevamento bovino, con il ritorno in contemporanea delle mostre dedicate alla razza Piemontese e alla Frisona.

Frisone premiate a Carmagnola

Se il peperone è re, la zootecnia è la regina di Carmagnola: questo weekend (9 e 10 marzo 2019) sono infatti numerosi gli appuntamenti legati al mondo agricolo, e in particolare all’allevamento bovino, nell’ambito della Fiera primaverile numero 555.

In particolare, da quest’anno, si registra un gradito ritorno al passato, con la concomitanza delle mostre dedicate alla razza Piemontese e alla Frisona, organizzate dall’Arap.

Spiega l’assessore all’agricoltura di Carmagnola, Gian Luigi Surra: “Come Amministrazione siamo orgogliosi di poter riproporre la formula che, per un paio di anni, abbiamo dovuto abbandonare in attesa di una completa ristrutturazione del Foro boario e dell’area espositiva di piazza Italia. Ora ci sono tutte le condizioni per dare nuovo smalto al ruolo di polo zootenico che Carmagnola ha sempre avuto e intende consolidare, grazie anche alla proficua collaborazione con l’associazione regionale degli allevatori”.

Conferma Roberto Chialva, presidente Arap: “In Piemonte abbiamo la fortuna di poter contare sulla consistente presenza delle due razze bovine di eccellenza. Presentarle insieme, pur nella distinzione delle passerelle, su un palcoscenico prestigioso qual è il Foro boario di Carmagnola, dà forza al nostro sistema allevatoriale, valorizza due filiere strategiche della zootecnia regionale e regala al pubblico un grande spettacolo”. 

Il capo-area Arap, Michele Traverso, assieme al tecnico Luigi Costa, memoria storica della zootecnia torinese, sottolineano con soddisfazione l’importanza della doppia rassegna anche sotto il profilo dei numeri. Abbiamo registrati a catalogo 85 capi per la mostra della Frisona e 75 bovini di razza Piemontese, provenienti da una ventina di allevamenti della provincia di Torino. Per tutto il weekend si alterneranno le sfilate sul ring, davanti a giudici distinti che stileranno le classifiche per la premiazione prevista domenica pomeriggio. Nella mattinata di domenica tornerà l’asta di soggetti da ristallo e da vita della razza Piemontese, con la partecipazione allargata a capi non a catalogo”.

Da sabato mattina, al Foro boario di piazza Italia, si svolgeranno le 40esime Mostre Provinciali del Bovino di razza Piemontese e della razza Frisona Italiana.
In parallelo, apertura dell’esposizione di macchine agricole con 170 ditte espositrici nei settori macchine e attrezzature agricole, mangimi e zootecnia, energie alternative, autocarri e movimento terra, automobili.

Domenica 10 marzo, alle rassegne zootecniche e della meccanica agricola, si aggiungeranno la mostra-concorso di animali da cortile e il Salone dell’Agroalimentare di Qualità, con la presenza di industrie, cascine, laboratori artigiani e a tema ambientale.
Ulteriore note di colore verranno dal Mercato dei produttori agricoli ed artigiani del cibo e dalla presenza delle bancarelle di ambulanti e hobbisti del Mercantico.