Casalgrasso: intervista al vicesindaco Giovanni Chiavazza

349

“Il Carmagnolese” ha intervistato il neo vicesindaco di Casalgrasso Giovanni Chiavazza, tra esperienza da assessore e progetti per il futuro del paese.

Casalgrasso vicesindaco
Il vicesindaco di Casalgrasso Giovanni Chiavazza

Giovanni Chiavazza, vicesindaco di Casalgrasso, ha raccontato a “Il Carmagnolese” le sue opinioni sull’amministrazione di un piccolo Comune e i progetti per il futuro del paese.

Com’è iniziata la sua esperienza nell’Amministrazione?
Io sono originario di Casalgrasso, lavoro in paese e mi sono sempre stati a cuore il suo benessere e quello dei suoi cittadini; non avevo però mai considerato di entrare in Amministrazione finché non sono stato coinvolto dal mio amico Gianni Donetto, ormai più di dieci anni fa.
Ho subito scoperto che lavorare per il bene del paese era faticoso, ma molto soddisfacente, così mi sono candidato alle elezioni del 2016, ottenendo il secondo posto nel numero di preferenze e il ruolo di assessore.

Cos’ha imparato nei cinque anni da assessore?
Due cose molto importanti: quali sono le dinamiche che permettono di amministrare bene un paese e come confrontarsi con i tempi della burocrazia.

Quali progetti avete per il futuro di Casalgrasso, a lungo e a breve termine?
Vogliamo realizzare un percorso ciclopedonale che colleghi la frazione Carpenetta al centro cittadino e stiamo portando avanti i lavori di ristrutturazione dei due garage di proprietà comunale in piazza Donatori. Stiamo anche conducendo alcuni colloqui con le imprese presenti sul territorio, in modo da conoscere le loro necessità, prospettive e problemi e poter collaborare con loro.
Casalgrasso è una realtà molto piccola, che però ha la fortuna di avere molte aziende sul proprio territorio; questo fatto è una risorsa importantissima per perseguire lo scopo di ogni piccolo Comune: non perdere abitanti per poter continuare a mantenere tutti quei servizi che possono essere utili alle famiglie.

Quali sono le qualità che servono per amministrare un piccolo Comune?
Prima di tutto la buona volontà, bisogna essere disposti a sacrificare buona parte del proprio tempo libero per il paese, perché essere presenti è fondamentale. Poi bisogna avere un po’ di buon senso e la capacità di dar vita a progetti realizzabili e realistici. Infine, è necessario conoscere molto bene la realtà in cui si va a operare e avere la giusta sensibilità per recepire i bisogni di tutti i cittadini.

Casalgrasso: ecco la nuova Giunta del sindaco Giovanni Donetto