Che fare in caso di alluvione? Io non rischio

901

Grande interesse ha destato la campagna nazionale della Protezione Civile, che ha scelto Carmagnola tra le 650 piazze italiane in cui promuovere la cultura della prevenzione, facendo scendere in campo donne e uomini di Emergenza Radio Carmagnola. Obiettivo: portare il cittadino ad acquisire un ruolo attivo nella riduzione dei rischi, prima, durante e dopo l’emergenza, a partire da quella alluvionale, oltre a terremoti e maremoti.
«Ai carmagnolesi che si sono avvicinati al gazebo è stato illustrato un rapido percorso sul tema, a partire da un’alluvione risalente al 1700, con tanto di documenti d’archivio, a foto degli anni ‘50 sino fino ad arrivare a quelle dei giorni nostri –spiega Emilio Fumero, presidente del gruppo- Una testimonianza necessaria per valutare i luoghi, secondo il principio che “l’acqua tende a tornare dove è già stata”. Sono quindi state distribuite schede promemoria per sapere come comportarsi nell’eventualità di un’emergenza, con l’intento di pianificare le strategie». In particolare è stato creato un protocollo che permette al cittadino di tutte le età di prendere atto della situazione al massimo in dieci minuti e renderlo autonomo.
Per approfondire l’argomento vistare i siti www.iononrischio.it o www.emergenzaradio.it.