Centri estivi a Carmagnola: allo studio le misure anti-contagio

814

Annunciate in Consiglio comunale le misure che l’Amministrazione di Carmagnola sta studiando per far ripartire già da giugno 2020 i centri estivi per bambini e ragazzi. Incertezza sugli asili nido.

centri estivi carmagnola 2020Il tema dei centri estivi comunali e della riapertura degli asili è stato al centro di un’interpellanza presentata dal Partito Democratico nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale di Carmagnola.
Occorre dare occasioni di socialità ai bambini, in particolare a quelli più piccoli“, hanno sottolineato i consiglieri del centro-sinistra.

Il vicesindaco Vincenzo Inglese, con delega alle Politiche sociali, ha illustrato i piani dell’Amministrazione già a partire dalle prossime settimane: “Il Comune si è attivato per un’attivazione in piena sicurezza, con attività soprattutto all’aperto, andando incontro alle esigenze delle famiglie, soprattutto quelle in cui i genitori lavorano e quelle in cui ci sono soggetti portatori di handicap“.

Per quanto riguarda l’asilo nido si sta valutando ancora la possibile riapertura, per un numero ridotto di bambini, a partire da metà giugno, sempre che vengano superate le norme del DPCM del 17 maggio che, a oggi, prevedono la sospensione di tutte le attività educative a livello nazionale a causa del Covid-19.

Per la fascia dai 3 ai 6 anni stiamo lavorando all’estensione del periodo dei centri estivi, con partenza anticipata già nel corso del mese di giugno -ha aggiunto Inglese- Confermata anche la Vacanza Sportiva, ovviamente rivisitata alla luce dei vincoli esistenti“.

Il vicesindaco ha quindi parlato di un possibile triage per tutti i bambini, in entrata e in uscita, e chiesto la massima collaborazione da parte delle famiglie.
Le modalità organizzative puntuali sono in corso di approvazione da parte della Giunta in questi giorni, sulla base anche delle nuove linee guida regionali.

Inglese ha infine annunciato che verranno realizzati controlli a campione da parte della Polizia locale nei parchi gioco cittadini, per evitare eventuali assembramenti e garantire le misure anti-contagio.

Le interpellanze animano il Consiglio comunale di Carmagnola