#Cheariatira a Carmagnola, fino al 15 dicembre per aderire

280

In corso la distribuzione dei kit per partecipare alla campagna di monitoraggio civico della qualità dell’aria a Carmagnola #Cheariatira. Giovedì 12 un punto di prenotazione al museo civico di Storia naturale.

#cheariatira carmagnolaDopo il successo della serata di lancio della campagna, svoltasi lo scorso martedì 3 dicembre, si estende fino al 15 dicembre la finestra per aderire alla campagna di monitoraggio civico della qualità dell’aria a Carmagnola, “fatta dai cittadini per i cittadini”, #Cheariatira 2020.

L’iniziativa, promossa dal Comitato Torino Respira, è approdata quest’anno nel territorio carmagnolese grazie al coordinamento del Circolo “Il Platano” di Legambiente, con il supporto del Comitato Salsasio Vivibile e delle numerose e numerosi carmagnolesi accorse alla serata di presentazione.

L’obiettivo della campagna #Cheariatira consiste nell’estensione dell’analisi dell’inquinamento da ossidi d’azoto –uno dei principali inquinanti correlati al traffico– anche ai Comuni della prima e seconda cintura, tra cui appunto Carmagnola, al fine di ampliare l’area di analisi e migliorare la copertura e l’affidabilità dei dati.

Come noto, la città è attraversata ogni giorno da un intenso flusso di traffico di mezzi leggeri e pesanti, in particolare nell’asse di passaggio tra il torinese e il cuneese (innanzitutto su via Torino, via San Francesco di Sales e via Racconigi) e sui tratti urbani e suburbani quali via del Porto (in direzione Casalgrasso) e via Poirino (in direzione del casello autostradale)“, spiegano i promotori locali di #cheariatira.

Il progetto prevede l’acquisto (al costo di 20 euro) e l’installazione (al proprio domicilio, luogo di lavoro o di interesse) di un kit di campionamento passivo per la rilevazione dell’inquinante.
Il successo della serata di lancio ha permesso di raggiungere la cifra di 51 provette, grazie all’acquisto diretto da parte dei cittadini e alla partecipazione all’apericena di cofinanziamento. A cura del Circolo Legambiente, 15 di esse saranno posizionate a copertura dei punti “scoperti” o nevralgici del territorio comunale per la miglior distribuzione delle analisi.

Giovedì 12 dicembre, dalle 18 alle 21 al museo civico di Storia naturale di Carmagnola (Cascina Vigna, via San Francesco di Sales 188) sarà possibile prenotare di persona
la propria fiala.

Dopo la chiusura delle sottoscrizioni del 15 dicembre, la lista dei partecipanti sarà inviata al Comitato Torino Respira che provvederà all’ordine dei kit. Nel mese di gennaio, con il supporto dei volontari carmagnolesi, i kit verranno distribuiti, corredati delle istruzioni per l’uso. Le misurazioni saranno svolte nel mese di febbraio. Al termine, verranno ritirati e consegnati nuovamente al comitato che provvederà all’invio ad un laboratorio di analisi.
In primavera, i risultati dello studio verranno presentati e diffusi con un evento dedicato e successive iniziative di sensibilizzazione e discussione sul tema.

Per ulteriori informazioni, inviare un’email a legambiente.ilplatano@gmail.com o contattare Valentina al numero 347-2727824.