Bonifica dell’amianto: 217 mila euro a Carignano

490

Contributo regionale per la rimozione dell’amianto dagli impianti sportivi della Garavella (Nuova Lucciola), nell’ambito di uno stanziamento complessivo di 2 milioni di euro.

Nuova Lucciola rimozione amianto Carignano ph Google Street View

Un contributo di 217 mila euro sarà destinato dalla Regione Piemonte al Comune di Carignano per la rimozione straordinaria dell’amianto dagli impianti sportivi della Garavella (Nuova Lucciola)

La Regione ha infatti stanziato oltre 2 milioni di euro per la bonifica dall’amianto di edifici comunali in 20 Comuni piemontesi; i finanziamenti vanno da un minimo di 4.000 euro a un massimo di 250 mila, a seconda dei progetti.

Da quest’anno, però, l’Ente ha deciso di compiere uno sforzo in più, aggiungendo alla quota netta di finanziamento per la bonifica anche quella del ripristino: “È successo in passato che alcuni beneficiari riuscissero a sostenere le spese di bonifica, ma non quelle della ricostruzione delle parti eliminate, come ad esempio i tetti. Così molto spesso i Comuni non partecipavano neppure ai bandi spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati Per questo oggi invece la Regione ha deciso di finanziare al 100% sia la bonifica sia la ricostruzione e anche gli oneri per la sicurezza. La bonifica dell’amianto è una delle attività che seguo personalmente tenuto conto che purtroppo ancora oggi quella dell’eternit è una piaga ambientale. A oggi la Regione ha coperto il 90% del fabbisogno richiesto in ambito scolastico: mancano 10 scuole per raggiungere il traguardo del 100%”.

L’intervento di rimozione dell’eternit alla Nuova Lucciola rientra in un piano più ampio di ristrutturazione dell’impianto da parte del Comune di Carignano, per renderlo sempre più il “cuore sportivo” del paese.