Corso per volontari dei beni culturali a cura di Progetto Cultura e Turismo

449

Sono aperte le iscrizioni al nuovo corso gratuito tenuto dall’Associazione carignanese “Progetto Cultura e Turismo” per conto del Comune di Moncalieri, il cui obiettivo sarà quello di formare volontari dei beni culturali al fine di promuovere il patrimonio artistico della città.

corso volontari turismo
Al via le iscrizioni al corso per volontari dei beni culturali di Moncalieri, tenuto dall’associazione Progetto Cultura e Turismo.

L’associazione carignanese “Progetto Cultura e Turismo” terrà un corso per formare volontari dei beni culturali, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Moncalieri, con l’obiettivo di conoscere e promuovere il patrimonio artistico della città. Sono disponibili 30 posti.

Il corso si terrà alla biblioteca Arduino, in cia Cavour 31 a Moncalieri, e sarà composto da quattro lezioni frontali con esperti del territorio, storici dell’arte e dell’architettura, e con contributi di restauratori e storici.

Le lezioni si terranno il 9 e 16 febbraio, il 2 e il 16 marzo, mentre, per concludere, a fine marzo-inizio aprile saranno previste due uscite didattiche, per consentire ai partecipanti di ammirare “dal vivo” le architetture e le arti narrate nel corso.

Bilancio del 2021 positivo per Progetto Cultura e Turismo di Carignano

La partecipazione è libera e gratuita, con iscrizione obbligatoria. Sarà anche obbligatorio presentare all’ingresso il certificato verde rafforzato e utilizzare la mascherina FFP2 durante tutta la durata delle lezioni.

Al termine del corso verrà consegnato un attestato di partecipazione. Inoltre, chi dei partecipanti se la sentirà potrà mettere a disposizione il proprio tempo per accompagnare i turisti durante gli eventi organizzati dalla Città di Moncalieri.

Per conoscere il programma del corso cliccare qui. Per iscriversi, inviare una mail a carignanoturismo@gmail.com, lasciando i propri dati, oppure telefonare ai numeri 348-5479607 o 338-1452945.

Il Valinotto di Carignano protagonista nel reportage “Restauri d’arte”