Il Covid-19 non ferma gli agonisti Polydra della piscina di Carignano

215

Nella piscina di Carignano, gestita dall’associazione “Asd Polydra”, continuano gli allenamenti di nuoto in totale sicurezza per gli agonisti.

piscina di carignano
Nuotare ai tempi di Covid-19: la piscina “Polydra” di Carignano non si ferma

La piscina di Carignano, gestita dall’associazione Asd Polydra, non si ferma nonostante l’emergenza sanitaria Covid-19: gli sportivi agonisti continuano infatti ad allenarsi, rispettando le norme anti-contagio previste, e raggiungono i primi successi della stagione.

La squadra carignanese di nuoto pinnato ha infatti già conquistato ben 28 medaglie (14 ori, 7 argenti e 7 bronzi) in diverse categorie e specialità al Galà di Natale, gara che si è svolta a Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine, a metà dicembre.

Andrea Mangherini, direttore della struttura, commenta: “Si tratta senza dubbio di un ottimo risultato, che ci ha dato molta soddisfazione e speranza in questo periodo difficileIl Covid-19, infatti, ha avuto un impatto significativo anche nello sport, che non viene più vissuto nello stesso modo di prima”.

Valentina Crivello, baby campionessa di nuoto pinnato

I regolamenti per evitare il contagio da Coronavirus sono infatti molto rigidi e azzerano i momenti di socialità, che possono essere considerati come parte integrante della pratica sportiva in sé.

Mangherini afferma: “Durante l’allenamento sì è come delle macchine: i ragazzi entrano in fila distanziati, eseguono le operazioni richieste, escono dalla piscina a turni e si preparano per tornare a casa”.

A patire maggiormente questa situazione sono i più piccoli. A questo proposito, il direttore spiega: “Mentre i ragazzi che hanno deciso di dedicare la propria vita allo sport si allenano per se stessi, per i più giovani è diversoquando si è piccoli, non si pensa esclusivamente alla preparazione sportiva e il gruppo di amici all’interno della piscina ha un ruolo fondamentale. Per questo, accettare di non poter interagire con gli altri non è sempre facile”.

Le agoniste Asd Ritmica Carmagnola si allenano in sicurezza

Ad oggi, gli atleti si stanno allenando in vista dei campionati italiani di categoria che si terranno il 13 e il 14 febbraio, di nuovo a Lignano Sabbiadoro. La scelta del luogo non è casuale: selezionato dalla Federazione Italiana di Nuoto, il centro sportivo lì presente include anche il villaggio sportivo, garantendo così spostamenti minimi e ridotte possibilità di contagio.

Sono una ventina i nuotatori agonisti della piscina di Carignano che verranno convocati: si dovrà anche tenere in considerazione la possibilità che non tutti coloro che saranno chiamati parteciperanno effettivamente alla manifestazione sportiva.

Come è normale che sia, le famiglie hanno paura e sono titubanti rispetto alla situazione: ci sono stati anche casi, fortunatamente pochi, di ragazzi che hanno abbandonato il nuoto a causa del Covid-19 -conclude Mangherini- Il rischio del contagio esiste in qualsiasi attività, sportiva e non: ciò che mi auguro è che si possa tornare presto alla normalità”.

Valentina Basilico confermatissima tra le Azzurre