Valentina Crivello, baby campionessa di nuoto pinnato

270

A 10 anni ha vinto l’oro al trofeo nazionale Coni di Rimini. La allena, alla Polydra di Carignano, una campionessa tunisina di nuoto.

 

nuoto pinnato Valentina Crivello e i suoi trofei ph. Il CarmagnoleseÈ di Villastellone la sorridente “sirenetta” che si è aggiudicata lo scalino più alto del podio nella disciplina del nuoto pinnato, al trofeo nazionale Coni di Rimini: si tratta di Valentina Crivello, classe 2008.

Valentina ha cominciato l’attività agonistica nel 2016. Da subito è stata notata da Andrea Mangherini, ex campione mondiale del nuoto pinnato e “figlio d’arte”, attualmente direttore della piscina comunale di Carignano in gestione a Polydra e supervisore di Euroteam.
Oggi viene allenata da Fatem, campionessa della nazionale tunisina e preparatrice atletica: da subito si è resa conto che i risultati da categoria superiore la “costringevano” a inserire la piccola Crivello in allenamenti con atleti di 3-4 anni più grandi per equilibrarne la maturità prestazionale, passando da un paio di volte alla settimana a tutti i giorni.

«Fin da quando ero più piccola sognavo di diventare campionessa», confessa la giovanissima nuotatrice, sempre sostenuta da mamma Alessandra e papà Lino, orgogliosi e un po’ commossi, e dai fratelli Renato ed Elisabeth, quest’ultima più grande di due anni ma sulle orme della sorella.
E la scuola? Nessun problema: la frequenta con profitto; riesce a non perdere di vista nulla e a conciliare entrambe le cose con estrema semplicità.

nuoto allenatrice Fatem e Valentina Crivello agli allenamentiUna fuoriclasse, come dicono i suoi preparatori, che si è distinta da subito, con una predisposizione naturale rara per una ragazzina di 10 anni, esile, dai lunghi capelli, che sorride tutta con quei grandi occhioni neri.
Emozionata o paura quando gareggi? «No, penso che mi sto divertendo e che faccio qualcosa che mi piace tanto», risponde Valentina. Il suo sogno nel cassetto è poter nuotare, un giorno, in mezzo ai delfini.

Oltre a continuare a vincere nel nuoto, sulle orme di altri villastellonesi che, negli anni, si sono distinti in diverse specialità acquatiche: sia a livello nazionale -i fratelli Simone e Manuel Roncarolo nel nuoto pinnato- sia a livello internazionale, come Stefano Konjedic, recordman mondiale di apnea nel 2017.