“Curare senza pillole: le arti come terapie” al Alzheimer Caffè di Carmagnola

404

Incontro all’Alzheimer Caffè di Carmagnola nel pomeriggio di sabato 25 marzo dal titolo “Curare senza pillole: le arti come terapie”.

arti come terapie
Musica, danza e pittura: le arti come terapie per contrastare l’Alzheimer (foto di Jinx McCombs @ Flickr)

Sabato 25 marzo 2023 -nel salone Iconà della parrocchia Collegiata Ss Pietro e Paolo, dalle 15 alle 17- si terrà un appuntamento dell’Alzheimer Caffè, promosso dall’Associazione Ama e dedicato al tema della cura delle persone affette da deterioramento cognitivo mediante il ricorso alle arti come terapie.

«Allo stato attuale, come noto, i farmaci disponibili non sono in grado di “guarire” le persone affette da demenza, ma sono utili per arginarne il peggioramento -spiegano i promotori- Parimenti esistono terapie non farmacologiche che aiutano tali persone a mantenere il più possibile le loro abilità, a stare meglio con se stessi e, di conseguenza, nel proprio nucleo famigliare. A questo riguardo si è constatato come il ricorso alle arti quali la musica, la pittura, la danza possa essere di aiuto per il raggiungimento di un soddisfacente stato di benessere».

Affronteranno i vari aspetti le relatrici Adriana Ricci Horta, psicoterapeuta che conduce la palestra cognitiva promossa dall’Ama, e Laura Vesparul, artista che opera con l’Associazione a Chieri.

Il Punto Alzheimer di Carmagnola offre sostegno psicologico