Carmagnola: danni da siccità all’agricoltura, come chiedere i risarcimenti

180

Anche a Carmagnola, come in tutto il Piemonte, è possibile chiedere risarcimenti per i danni causati dalla siccità all’agricoltura: la scadenza per presentare domanda è stata prorogata.

risarcimenti siccità
Prorogata la scadenza del 10 settembre per chiedere i risarcimenti per i danni causati dalla siccità alle aziende agricole di Carmagnola [immagine di repertorio @ Comune di Carmagnola]
Le aziende agricole di Carmagnola che vogliano chiedere risarcimenti per i danni causati dalla siccità all’agricoltura possono ancora presentare domanda nei giorni a venire: la scadenza per presentare domanda, inizialmente prevista per sabato 10 settembre 2022, è stato prorogata.

Le segnalazioni possono essere consegnate a mano all’Ufficio Protocollo in orario d’ufficio oppure via posta elettronica certificata (PEC) protocollo.carmagnola@cert.legalmail.it.

Carmagnola prega contro la siccità con una processione fino al Po

Occorre compilare un apposito modulo -denominato “Agricoltura_Siccità”, in cui vanno riportati i dettagli delle colture danneggiate- da consegnare al Comune, che provvederà a inoltrare tutte le richieste in Regione.

A differenza dalle procedure passate, il decreto dell’agosto 2022 prevede la possibilità di
segnalare anche eventuali “spese sostenute in emergenza dalle imprese agricole per la  continuazione dell’attività produttiva”.

Siccità, agricoltura e allevamento a Carmagnola: parla l’assessore Gerbino

La misura è rivolta alle imprese agricole che hanno subito danni dalla siccità eccezionale manifestatasi a partire dal mese di maggio e che non beneficiavano della copertura di polizze assicurative.

La Regione Piemonte precisa che, per aver diritto al contributo, è necessario aver subito un danno superiore al 30% della PLV (Produzione Lorda Vendibile). Nel caso un’azienda agricola abbia subito dei danni in corrispondenza di più Comuni, la segnalazione deve essere fatta in ogni Comune interessato.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Agricoltura al numero 011-9724220.

Siccità in Piemonte, la crisi climatica si fa reale: mai viste scene così